Musica, successo radiofonico per “Vai e non pensare” dell'abruzzese Pimpini

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

“Vai e non pensare”, il brano di Andrea Pimpini estratto dall’omonimo disco di inediti, sta registrando un buon risultato radiofonico. Sono molte le radio ad aver trasmesso i brani del giovane cantautore abruzzese. Un’altra grande soddisfazione, inoltre, è l’aver rilevato diversi passaggi radiofonici in Australia.

Rete Italia, con sede a Sydney, infatti, ha trasmesso più volte il brano “Amore ciao”! “Sono risultati bellissimi, mi riempiono di gioia! Naturalmente c’è ancora tanto da fare ma, senza fretta e sempre con i piedi per terra, continuerò questo fantastico percorso - spiega Andrea - “Vai e non pensare” è un disco pieno di speranza e amore, questi sono i messaggi che voglio trasmettere” Il nuovo album di Andrea Pimpini, “Vai e non pensare” (OneRPM / Warner Music / Soundreef), è disponibile dal 5 Marzo 2021 su tutte le piattaforme digitali: Spotify, iTunes, Tidal, Deezer, ecc. Ascolta qui: https://sl.onerpm.com/6726192893 Andrea Pimpini è un cantautore di Pescara (Abruzzo). Il suo debutto avviene nel 2017 quando, in occasione del Festival Romics di Roma, si esibisce davanti a migliaia di persone. Un anno dopo, nel 2018, pubblica il suo primo singolo “Maledetta Realtà” che viene presentato in anteprima al Castle Fondi Music Festival e al Romics.

A dicembre dello stesso anno Andrea pubblica “Neve Bianca”, singolo natalizio presentato in anteprima su radio RID96.8. Nel 2019, dopo aver pubblicato “Come un eroe” che viene presentato in anteprima sul canale YouTube del Romics, esce “Lacrima”, il primo disco di inediti di Andrea Pimpini. Nel 2020, grazie all’iniziativa #iosuonodacasa e al successo del disco, le dirette streaming di Andrea Pimpini vengono condivise sulle più importanti testate giornalistiche d’Italia. Il 5 marzo 2021 esce il nuovo album “Vai e non pensare”

Torna su
ChietiToday è in caricamento