Analisi sull’andamento del Covid-19 in Abruzzo nei mesi di aprile e maggio

Dati e grafici mostrano l'andamento negli ultimi due mesi e una fotografia della situazione attuale

Qual è la situazione attuale del coronavirus in Abruzzo? A queste e altre domande risponde il lavoro di Luca Fusaro, laureato in Economia Applicata che analizza i dati statistici e della loro elaborazione grafica dei dati forniti dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile.

L’articolo analizza l’andamento del Covid-19 in Abruzzo e si suddivide in due parti:

  • Una fotografia della situazione attuale evidenziando alcune differenze con le altre regioni;
  • Un confronto tra il mese di aprile e quello di maggio.

Il seguente grafico illustra la percentuale dei casi di infezione da Coronavirus in Abruzzo suddivisi per setting assistenziale (isolamento domiciliare, ricovero ospedaliero, ricovero in terapia intensiva) e la percentuale di pazienti guariti e deceduti.

Setting assistenziale Abruzzo-2

Il totale dei soggetti trovati positivi al Covid-19 in Abruzzo, al 3 giugno, è di 3.258 con un tasso di guarigione del 67,13% e di letalità del 12,83%. Gli attualmente positivi sono il 20,04% di cui il 17% in isolamento domiciliare, il 2,95% ricoverato con sintomi, lo 0,09% in terapia intensiva.

Tasso di letalità COVID-19 a livello regionale-2

Il tasso di guarigione dell’Abruzzo, al 6 giugno, risulta del 67,1%, sotto la media nazionale del 70,3%. Il tasso di letalità è del 12,8%, sotto quello medio italiano che è del 14,4%.

Il tasso di guarigione e quello di letalità andranno valutati meglio alla fine della pandemia in quanto nelle regioni dove il numero dei soggetti attivi è ancora abbastanza alto come in Abruzzo, pari a 653, il dato è in evoluzione. Diverso è il discorso per la Valle d’Aosta, la Basilicata e l’Umbria che hanno un numero di casi attivi molto basso e quindi i due tassi sono quasi definitivi.

Col prossimo grafico andiamo ad analizzare la diffusione del virus nelle varie Regioni evidenziando il numero di casi ogni 100.000 abitanti.

Diffusione del virus nelle Regioni pop 1 gennaio 2019-2

Si evince che la Regione più colpita, in rapporto alla popolazione, non è la Lombardia ma la Valle d’Aosta, mentre l’Abruzzo, con 248 casi ogni 100.000 abitanti, è sotto la media italiana di 389.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Esercenti disperati per la perdita del ponte dell’Immacolata: "Abruzzo unica regione rossa: ristori subito"

Torna su
ChietiToday è in caricamento