Il Comune mantiene la promessa: inizia la ripiantumazione degli alberi alla villa comunale

Da questa mattina si stanno ripiantando i primi alberi lungo viale IV Novembre, dopo il taglio di alcuni tigli secolari

Lavori di ripiantumazione alla villa comunale di Chieti. Da questa mattina si stanno ripiantando i primi alberi lungo viale IV Novembre, dopo il taglio di alcuni tigli secolari operato negli ultimi giorni e che aveva sollevato numerose perplessità e critiche.

Circa 50 gli alberi risultati in condizioni critiche per i quali la precedente amministrazione aveva disposto il taglio in varie zone della città per tutelare l’incolumità pubblica. 

L’attuale amministrazione comunale aveva però promesso che avrebbe provveduto presto a rimpiazzare tutti gli alberi tagliati: operazione iniziata quest’oggi.

 “È nostra ferma intenzione sostituire le piante rimosse e questa sarà una prassi per gli anni a venire, perché è indispensabile proteggere e rinvigorire il nostro patrimonio arboreo”le parole degli assessori all’Ambiente e ai Lavori Pubblici Chiara Zappalorto e Stefano Rispoli. 

La giunta Ferrara si è impegnata pubblicamente ad aderire all’iniziativa contenuta nella legge n. 10 del 2013 che dispone la piantumazione di un albero per ogni nuovo nato.

Intanto questa mattina la ditta che sta effettuando la manutenzione del verde e gli uffici tecnici comunali hanno provveduto a rimuovere le radici e a mettere a dimora i nuovi esemplari della stessa specie e di media grandezza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Megalò arriva il colosso irlandese Primark

  • VIDEO-In Italia per girare lo spot della pasta De Cecco, multato per assembramenti l'attore Can Yaman

  • L'Abruzzo torna in zona arancione da domenica

  • Esce dal negozio con le scarpe nuove ai piedi, dopo aver messo le vecchie nella scatola: denunciato

  • Focolaio dopo l'uccisione del maiale: a Pizzoferrato salgono a 71 i positivi

  • Allerta meteo della Protezione civile: nevicate fino a quote collinari

Torna su
ChietiToday è in caricamento