rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Attualità

La gestione del canile rifugio di Vallepara resta all'associazione animalista Asada

La onlus si è aggiudicata l'avviso pubblico del Comune: si occuperà della struttura per un periodo di due anni, prorogabile di ulteriori 12 mesi

Resta in capo all'associazione di volontariato Asada la gestione del canile comunale di Chieti, in località Vallepara. La onlus, unica partecipante, si è aggiudicata l'avviso pubblico del Comune per l'individuazione del nuovo gestore della struttura per un periodo di due anni. 

Asada, dunque, ha iniziato la nuova fase della gestione alla data di ieri (1° aprile) e si prenderà cura del canile per un periodo di due anni, prorogabile per ulteriori 12 mesi. 

Per la gestione, il Comune ha previsto un impegno di spesa pari a 60.333 euro per il periodo compreso fra aprile e dicembre 2023, pari a 6.703 euro lorde, mentre per tutto l'anno 2024 la somma è di 80.445. 

L'associazione di volontariato dovrà occuparsi della custodia e del mantenimento dei cani randagi catturati sul territorio comunale e ospitati nel canile rifugio e dovrà fornire supporto alle attività di vigilanza e tutela del randagismo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La gestione del canile rifugio di Vallepara resta all'associazione animalista Asada

ChietiToday è in caricamento