Attualità

Active Abruzzo, in bici o con lo zaino in spalla: due percorsi dedicati alla vacanza attiva

Il primo itinerarario si snoda lungo sentieri studiati per la bici e prende il nome di “Culto”, il secondo si chiama “Iconico” ed è nato per essere vissuto soprattutto a piedi e con lo zaino in spalla

Presentato il programma dell'edizione 2021 di Active Abruzzo. Dopo giorni trascorsi a esplorare il territorio palmo a palmo sono due le proposte di percorsi. Il primo dei quali si snoda lungo itinerari studiati per la bici  e prende il nome di “Culto”, il secondo si chiama “Iconico”, è nato per essere vissuto soprattutto a piedi e con lo zaino in spalla. Entrambi con partenza dall’Aquila, finiscono per approdare sulla Costa dei Trabocchi seguendo itinerari diversi, tutti segnati dal tratto comune e distintivo del rapporto con una natura unica e incontaminata e la sua fauna; con le bellezze storico-architettoniche che caratterizzano i borghi attraversati; con la degustazione delle bontà della tradizione eno-gastronomica di qualità; con la sperimentazione di strutture di accoglienza disseminate in un territorio di rara bellezza.

I progetti saranno presentati (assieme ad altri percorsi) anche al Ttg di Rimini, la più grande fiera italiana dedicata alla vacanza attiva ed al cosiddetto "turismo esperienziale".

Alla presentazione assieme al presidente e coordinatore regionale di Cna Turismo, Claudio Di Dionisio ("Abbiamo dato vita a giornate di lavoro molto intense, da cui esce un'immagine vincente di un territorio dalle grandi potenzialità") e Gabriele Marchese, c'era anche l'assessore regionale al Turismo, Daniele D'Amario, che ha sottolineato "la necessità di fare tutti insieme sistema, tra i vari soggetti istituzionali e d'impresa, nella promozione del prodotto Abruzzo, coordinando gli sforzi: tanto più perché presto sul nostro territorio si riverseranno somme importanti per la promozione turistica legate al Pnrr".

Presente per la giunta camerale del Gran Sasso d'Italia Agostino Del Re ("Il nostro è un territorio in cui è davvero possibile una promozione unitaria di tutte le sue potenzialità"), il direttore per l'Abruzzo e il Molise della Bper, Giuseppe Marco Litta, nelle sue conclusioni il direttore regionale di Cna Abruzzo, Graziano Di Costanzo ha sottolineato "il valore d'insieme di un progetto che ha visto il coinvolgimento delle due Camere di commercio abruzzesi e di decine di operatori".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Active Abruzzo, in bici o con lo zaino in spalla: due percorsi dedicati alla vacanza attiva

ChietiToday è in caricamento