menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tregua alle croniche chiusure dei rubinetti in estate, l'Aca rassicura: "Serbatoi pieni almeno fino a luglio"

Il direttore tecnico spiega che negli ultimi giorni si sono susseguite precipitazioni nevose e piovose fondamentali per riempire gli invasi in vista della bella stagione

Almeno fino a luglio, non dovrebbero esserci problemi di approvigionamento dell'acqua. Il condizionale è d'obbligo, ma, con la primavera meteorologica in arrivo, si fa il bilancio dell'inverno appena trascorso. 

Come spiega il direttore tecnico dell'Aca Lorenzo Livello all'agenzia Ansa, sull'Abruzzo negli ultimi giorni si sono susseguite precipitazioni nevose e piovose fondamentali per riempire gli invasi in vista dell'estate. 

"Rispetto allo scorso anno - spiega - le cose sono andate decisamente meglio. Le nevicate e le gelate degli ultimi giorni sono state importanti perché hanno ghiacciato la coltre nevosa che resisterà più a lungo, permettendo ai serbatoi di avere acqua a sufficienza almeno fino a luglio. Nel 2020 ha piovuto e nevicato meno, ma sopratutto la neve in questo periodo si era già in gran parte sciolta".

L'Aca sta lavorando al progetto per il raddoppio di 1 chilometro dell'adduttrice di pozzi di Bussi sul Tirino che, "una volta partito - precisa il direttore tecnico - permetterà di integrare la portata della sorgente Giardino del 15%, ovvero di 200 litri al secondo".

I lavori partiranno dopo l'autorizzazione del ministero dell'Ambiente, che seguirà alle caratterizzazioni. Infine l'Aca, in base alle disposizioni di Arera (Autorità di Controllo) ha avviato delle riduzioni di pressione strutturali, come previsto su base nazionale, per ridurre le perdite soprattutto dalle reti obsolete. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

“Mio padre chiamato per il vaccino un mese dopo il decesso”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento