La Asl di Pescara mette a disposizione 11 posti letto per pazienti Covid del chietino: siglato l'accordo

La Asl Lanciano Vasto Chieti, a sua volta, invia 10 infermieri: la convenzione resta valida per tutta la durata dello stato di emergenza

L'ospedale Spirito Santo di Pescara

Accordo sulla gestione dei pazienti Covid in Terapia intensiva siglato tra la Asl Lanciano Vasto Chieti e la Asl di Pescara. 

Vista la situazione sanitaria e la recrudesenza della pandemia da Coronavirus, le due aziende sanitarie, condividendo la necessità di operare in una logica di integrazione a livello interaziendale dei servizi di assistenza e cura, hanno siglato un accordo per garantire una risposta più efficace agli utenti dell’area Chieti-Pescara.

L’accordo, siglato lunedì (19 ottobre) dai direttori generali delle due aziende Thomas Schael e Vincenzo Ciamponi, regolamenta, sotto il profilo giuridico ed economico, la messa a disposizione, da parte della Asl di Pescara, sino a un massimo di 11 posti letto per pazienti residenti nel territorio della Asl Lanciano-Vasto-Chieti, che necessitino di trattamenti di terapia intensiva a seguito di contagio da Covid-19 .

La Asl di Chieti, a sua volta, mette a disposizione 10 infermieri in comando nella Asl di Pescara a proprie spese .

L’accordo convenzionale resta valido per tutta la durata dello stato emergenziale, così come deliberato ed eventualmente prorogato dal Consiglio dei Ministri .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Esercenti disperati per la perdita del ponte dell’Immacolata: "Abruzzo unica regione rossa: ristori subito"

  • Sempre più frequenti i lupi in città, il veterinario: "Nessun pericolo per l'uomo, attenti agli animali domestici"

  • L'Abruzzo resta in zona rossa: proroga di una settimana, ma Marsilio spinge per misure meno restrittive

Torna su
ChietiToday è in caricamento