menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Comune di Chieti deve all'Aca più di 3 milioni e mezzo di euro

Ieri l'incontro voluto dal sindaco Ferrara per discutere anche delle criticità del rifornimento idrico in città e soprattutto allo Scalo

Il Comune di Chieti deve all'Aca 3 milioni e 600 mila euro. Un debito residuo dopo il pagamento di 2 milioni 760 mila euro, versati lo scorso 10 ottobre. 

Si è parlato anche di questo, ieri pomeriggio, durante l'incontro dell'azienda acquedottistica, a cui hanno partecipato la presidente Aca Giovanna Brandelli, il sindaco Diego Ferrara, i componenti del Cda Aca Di Matteo e Canzano, i responsabili tecnici e commerciali Santedicola e Livello, il presidente del consiglio comunale teatino Luigi Febo e il capogruppo del Partito Democratico Filippo Di Giovanni. 

L'incontro era stato richiesto da Ferrara per affrontare in particolare le criticità del rifornimento idrico in città e in particolare allo Scalo. 

Aca si è impegnata a inserire nel piano degli investimenti ulteriori risorse. I lavori di ricognizione sono iniziati a maggio 2020, con l'obiettivo di effettuare migliorie alla rete idrica in modo da ridurre le criticità e le perdite, specie in caso di carenza idrica dovuta ai tanti problemi della rete e alla siccità.

Si è inoltre discusso di una collaborazione fra enti che arrivi a un progetto concreto in tempi brevi, capace di affrontare le questioni principali a vantaggio dell''utenza, per trovare una soluzione definitiva ai problemi di cui la città soffre da tanti anni, rimasti irrisolti e che ciclicamente rappresentano l'emergenza, ma che non possono restare sospesi, soprattutto d’estate e in questo periodo di pandemia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento