menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutto l'Abruzzo verso la zona rossa, restrizioni più severe per altre sei regioni

Domani la riunione della Cabina di regia, che analizzerà i dati, dopodiché il ministro della Salute Speranza firmerà l'ordinanza

Tutto l'Abruzzo, e non solo le province di Chieti e Pescara, sta per diventare zona rossa. La nuova ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza è attesa tra domani (venerdì 19 febbraio) e sabato (20 febbraio). 

Come anticipato da Today.it, infatti, domani ci sarà la consueta riunione settimanale della Cabina di regia nazionale che, sulla base dei dati inviati dalle Regioni sull'andamento del contagio e della pressione ospedaliera, deciderà il cambio di colore per molte regioni.

Tra le regioni che cambieranno colore c'è anche l'Abruzzo, dove dunque le limitazioni più severe entreranno in vigore anche per le province di Teramo e L'Aquila, attualmente in zona arancione.

A seguito dell'ulteriore aumento della pressione ospedaliera in Abruzzo e il superamento della soglia del 30% delle terapie intensive occupate, scatterà dunque l'estensione delle massime restrizioni su tutto il territorio.

Altre sei regioni invece dovrebbero finire in arancione dal giallo: Lombardia, Emilia-Romagna, Lazio, Piemonte, Friuli-Venezia Giulia e Marche. In controtendenza, invece, la Valle d'Aosta, che potrebbe essere la prima regione italiana ad avere il colore bianco, ovvero il minimo rischio di contagio Covid:  il presidente della Regione avrà il potere di eliminare diverse restrizioni. fra cui la chiusura serale dei locali ed anche il coprifuoco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento