L'Abruzzo diventa zona rossa: scuole e negozi chiusi, divieto di uscire di casa

Domani l'ordinanza del presidente Marsilio con i provvedimenti che entreranno in vigore martedì: la decisione anticipata dal vice Imprudente

La comunicazione ufficiale, con l'ordinanza del presidente Marco Marsilio, arriverà soltanto domani, ma è ormai certo che, da martedì 17 novembre, l'Abruzzo passerà da zona arancione a rossa. 

Com'è noto, la comunicazione sarebbe dovuta arrivare oggi, dopo la riunione del Comitato Tecnico Scientifico regionale, che ha fornito all'assessore alla Salute Nicoletta Verì e al presidente della giunta proposte sulla base delle quali emanare le conseguenti ordinanze. Ma sembrerebbe che i pareri contrari all'istituzione della zona rossa da parte di alcuni esponenti della maggioranza abbiano ritardato la decisione.

Tuttavia, ad anticipare quella che ormai appare come una certezza è stato, con un post su Facebook, il vice presidente della Regione, Emanuele Imprudente, che ha scritto: "A volte si deve fare anche ciò che non si vuole fare, perché è giusto ed opportuno. Nessuno può sfuggire alle responsabilità, questi non sono momenti per fare giochi politici e propagandistici ma sono momenti in cui prendere posizione e anticipare scelte. Zona rossa e chiusura scuole", poi modificato, dopo circa tre quarti d'ora, con "L’Abruzzo deve essere zona rossa con chiusura delle scuole". 

Parole che hanno creato non poco allarme tra le famiglie e gli esercenti che, qualora l'Abruzzo venisse sottoposto alle restrizioni stabilite per la zona rossa, dovrebbero riorganizzare la propria routine ancora una volta. La zona rossa, infatti, prevede la chiusura delle scuole e degli esercizi pubblici, esclusi quelli che offrono servizi essenziali, come alimentari, farmacie e parafarmacie. Inoltre, sono vietati gli spostamenti dalla propria abitazione, a meno che non siano per lavoro, motivi di salute o situazioni di necessità.

Schermata 2020-11-15 alle 20.47.57-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Esercenti disperati per la perdita del ponte dell’Immacolata: "Abruzzo unica regione rossa: ristori subito"

  • Sempre più frequenti i lupi in città, il veterinario: "Nessun pericolo per l'uomo, attenti agli animali domestici"

  • L'Abruzzo resta in zona rossa: proroga di una settimana, ma Marsilio spinge per misure meno restrittive

Torna su
ChietiToday è in caricamento