menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Abruzzo resta in zona gialla con tre zone rosse, ma gli esperti invitano alla cautela

Una decisione presa tenendo però sotto controllo l'aumento dei contagi, soprattutto in alcune aree della regione

L'Abruzzo resta in zona gialla anche nei prossimi giorni. Lo ha deciso la Cabina di regia dopo l'analisi dei dati del monitoraggio regionale.

Una decisione presa tenendo però sotto controllo l'aumento dei contagi, soprattutto in alcune zone della regione, al punto che oggi il presidente della Regione Marco Marsilio ha firmato un'ordinanza per l'istituzione di tre zone rosse, a partire dalla mezzanotte. Si tratta di Atessa, San Giovanni Teatino e Tocco da Casauria.

L'Abruzzo ha un Rt con valore medio attorno all'1 (0,99).

Nel suo intervento Gianni Rezza, direttore della Prevenzione del ministero della Salute, ha spiegato come nel Chietino, grazie anche all'alto numero di tamponi ripetuti sulla popolazione, sia stata identificata la variante inglese, caratterizzata da una maggiore trasmissibilità, soprattutto tra i bambini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento