menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Guardiagrele la cerimonia finale di "Premio Adriatico. Un mare che unisce"

Riconoscimenti a personalità che arrivano da regioni o Paesi che si affacciano sul nostro mare, che si siano distinti nel campo della poesia, giornalismo, arte, politica, sociale, sport, saggistica, musica, imprenditoria, scuola, narrativa

Si terrà sabato 28 dicembre, alle ore 17, nella sede dell'Ente Mostra Artigianato Artistico Abruzzese a Guardiagrele, la cerimonia di finale del "Premio Adriatico. Un mare che unisce", organizzata dall'associazione Irdidestinazionearte. Il premio tributerà riconoscimenti a personalità di varie regioni italiane e nazioni che si affacciano sul mare Adriatico o che hanno costruito ponti e legami con le stesse e che eccellono nel campo della poesia, giornalismo, arte, politica, sociale, sport, saggistica, musica, imprenditoria, scuola, narrativa; ci sarà anche un premio alla memoria.

La commissione designatrice è presieduta da Massimo Pasqualone e composta da Mariagrazia Genova (Veneto, Friuli Venezia Giulia, Slovenia, Croazia); Tiziana Gualandi (Emilia Romagna); Carlo Gentili (Marche); Maria Basile (Abruzzo); Marilena Ferrante e Maria Teresa Antonarelli (Molise e Albania); Elisabetta Grilli e Angela Barratta (Puglia).

Per l’Abruzzo verranno premiati: poesia Federica Maria D'Amato; giornalismo Monica Pelliccione; arte Nunzio Di Placido; politica Antonio Tarquinio; sociale Luciana Notarfranco; sport Emanuele Cavallucci; saggistica Luigi Di Giosaffatte; musica Vincenzo De Ritis; imprenditoria Luciano Di Massimo; scuola Marialuisa Marini; narrativa Roberta Placida; memoria Arben Shehi.

Per la Puglia: poesia Donato Tambone; giornalismo Matteo Schinaia; arte Giovanni Mappa; politica Bruno Maggi; sociale Asd Gargano 2000; sport Michele Grassi; saggistica Luigi Paglia; musica Domenico Losavio; imprenditoria Anna Miccoli; scuola Michele Guerra; narrativa Roberto Chirico; memoria Salvatore Castrignano.

I vincitori molisani sono: narrativa Francesco Giampietri, poesia Carlo Cappella, scuola Sergio Sorella, imprenditoria ModaImpresa, giornalismo Paolo De Chiara, saggistica Oscar De Lena, memoria Domenico Pellegrino ( detto Mimmo), politica Felice Ciccone, sport Maria Josè Giorio, arte Carma, sociale Mario Ianieri, musica Morris Capone.

Per il Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Albania e Slovenia i vincitori sono: arte Mauro De Francesco; giornalismo Antonio Saccone; imprenditoria Tiziano Zanatta; memoria Bruno Donadel; musica Xhoana Askushaj; narrativa Stefano Bisani; poesia Anila Hanxhari; politica Elisa Venturini; saggistica Egidio Ivetic; scuola Eddy Furlan; sociale Marco Marinelli.

Per le Marche: poesia Mario Monachesi; giornalismo Olga Bibi Segaar; arte Maurizio Governatori; politica Marzia Malaigia; sociale S.Em. Edoardo Menichelli; sport Simone Ruffini; saggistica Marco Marziali; musica Giuseppina Piunti; imprenditoria Giovambattista e Ilaria Marilungo; scuola Agata Turchetti; narrativa Raffaella Milandri; memoria Vincenzo Galiè.

Per l'Emilia Romagna: poesia Silvia Parma; giornalismo Alfredo Pasquali; sociale Dante Dondarini; imprenditoria Simona Sagone; arte Felice Tagliaferri; scuola Rolando Dondarini; musica Federico Ferri; sport Cristina Cassanelli; politica Lorenzo Cipriani; memoria Jil David; saggistica Natascia Ronchetti; narrativa Giancarlo Giudice.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento