menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bergamo, 18 marzo 2020

Bergamo, 18 marzo 2020

Prima giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid: perché è stata scelta la data del 18 marzo?

Bandiere a mezz'asta

La prima giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid ricorre oggi, 18 marzo 2021. La commissione Affari costituzionali del Senato ha approvato il ddl che stabilisce l’evento commemorativo in tale data.

In una nota di Palazzo Chigi si legge:

"Giovedì 18 marzo, in occasione della Giornata Nazionale in memoria delle vittime dell'epidemia da #Covid19, la Presidenza del Consiglio ha disposto l'esposizione a mezz'asta delle bandiere nazionale ed europea sugli edifici pubblici".

Perché proprio il 18 marzo?

Il 18 marzo è la data che, un anno fa, ci ha restituito una delle immagini più crude e dure della pandemia: a Bergamo i mezzi dell’esercito furono impiegati per il trasporto delle salme dei morti di Coronavirus.

Un’immagine difficile ma rappresentativa, da non dimenticare.

A Chieti, bandiere a mezz'asta

Anche il presidente Marco Marsilio ricorda questo tragico evento:

“Un anno fa l'Italia affrontava uno dei suoi giorni più neri: tantissimi decessi, a Bergamo i camion dell'Esercito portavano via le vittime, imprimendo nei cuori immagini drammatiche, che resteranno per sempre dentro ognuno di noi.

Oggi le bandiere a mezz'asta vogliono ricordare i nostri familiari, gli amici, i colleghi che ci hanno lasciato. È anche per loro che continuiamo a lottare, ogni giorno.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento