menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Guardiagrele vaccinato il 60% degli ultraottantenni, a breve vaccini all'ex ospedale

Ad oggi sono stati vaccinati 400 anziani su 654 che si sono registrati sulla piattaforma regionale. Il sindaco Di Prinzio stoppa le polemiche: "Siamo tra i Comuni più virtuosi"

L'amministrazione comunale di Guardiagrele è soddisfatta per l'andamento della campagna vaccinale in città e replica alle affermazioni espresse dall'opposizione.

"Ad oggi sono stati vaccinati 400 anziani su 654 che si sono registrati sulla piattaforma regionale, e sul fronte del personale scolastico abbiamo raggiunto l'86%, con 238 tra docenti e personale vario su 276. Vuol dire che la campagna vaccinale funziona, che stiamo immunizzando un gran numero di cittadini e che sono, come sempre, superflue e strumentali le polemiche ultime sollevate dal gruppo consiliare di opposizione Guardiagrele il bene in Comune" la replica del sindaco Donatello Di Prinzio ricordando anche che il centro è stato punto vaccinale per il personale scolastico da Chieti in su con vaccino AstraZeneca.

Questa categoria sta per terminare e si andrà avanti più velocemente con gli over 80 nei prossimi giorni. Su mia richiesta i nostri primi anziani sono stati vaccinati a Chieti in questo fine settimana. Precisamente hanno ricevuto il siero oltre 400 persone su 550 prenotati sulla piattaforma".

Il primo cittadino chiude sottolineando che "Guardiagrele non ha le restrizioni dei Comuni che si trovano in zona rossa ai quali è stata data la precedenza nei vaccini perché il contagio è maggiore. La nostra città, seppur in alcuni periodi attenzionata, ha risposto benissimo alle regole, e i dati lo dimostrano. Rimanendo sempre in zona arancione è stato permesso alle attività commerciali di tenere aperte le attività e di respirare a livello economico".

Come previsto in accordo con la Asl, a breve i vaccini si potranno eseguire all’interno della struttura dell’ex ospedale di Guardaigrele; le persone con gravi limitazioni motorie saranno vaccinate a casa. "La Asl sta provvedendo in tutti i Comuni a stilare gli elenchi. Queste verranno ricontattate e raggiunte a domicilio appena saranno disponibili i vaccini Moderna che non necessitano di uno stato di conservazione a temperature troppo basse, per questo più facilmente utilizzabili e trasportabili".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento