rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Annunci

Tumore del colon, uno studio dei chirurghi di Lanciano diventa internazionale

Il lavoro, realizzato in collaborazione con l’università “d’Annunzio”, è finito su una prestigiosa rivista internazionale di chirurgia

Uno studio dei chirurghi dell’ospedale di Lanciano sul tumore al colon realizzato in collaborazione con l’università “d’Annunzio”, è finito su una prestigiosa rivista internazionale di chirurgia.

Si tratta di un lavoro condotto sull’esperienza maturata dall’équipe medica e infermieristica su impulso del primario (da poco in pensione) Lorenzo Mazzola, come spiega la Asl Lanciano Vasto Chieti, che ha codificato una tecnica chirurgica per l’asportazione del colon in caso di tumore: in pratica viene rimossa tutta la struttura dei vasi e dei linfonodi che afferiscono a quel segmento di colon.  Un intervento più radicale che richiede una profonda conoscenza dei distretti anatomici sui quali si va a operare, eseguito sia con approccio tradizionale che in laparoscopia, che riduce la possibilità di recidive e facilita la stadiazione del tumore.  

"Nel nostro studio clinico retrospettivo - spiega uno degli autori, Federico Selvaggi -  abbiamo riscontrato che la tecnica di asportazione del mesocolon con legatura centrale dei vari arteriosi e venosi nei pazienti affetti da tumore del colon ascendente, seppur particolarmente indaginosa, può garantire risultati molto incoraggianti in termini di sopravvivenza, con percentuali di recidiva tumorale di gran lunga più basse. Ovviamente si ottengono buoni risultati sotto il profilo oncologico solo nel rispetto della radicalità oncologica e della corretta indicazione a procedure mininvasive, come la resezione del colon con approccio laparoscopico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumore del colon, uno studio dei chirurghi di Lanciano diventa internazionale

ChietiToday è in caricamento