rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Animali

Yannik, lasciato legato al cancello del canile, cerca casa

Yannik è un cane buono e socievole, abituato gli umani, anche se da loro ha subito il gesto più vile

È stato ritrovato legato al cancello del canile rifugio di Chieti circa 20 giorni fa. Non si sa per quanto tempo Yannik, nome che gli è stato dato dai volontari, si trovasse lì solo e abbandonato, a rischio di aggressioni da parte di animali selvatici e senza la possibilità di difendersi adeguatamente.

Ritrovato con collare e guinzaglio rossi, quest’ultimo cortissimo che gli consentiva poco movimento, Yannik è un cucciolone vivace di circa un anno. Simile a un husky, ha una cicatrice sulla zampa posteriore destra recentemente disinfettata con spray verde. Purtroppo nessun veterinario contattato lo riconosce e non ha saputo fornire informazioni in merito.

Yannik è un cane buono e socievole, abituato gli umani, anche se da loro ha subito il gesto più vile.

Per lui si cerca, come tutti gli altri cani che si trovano in canile, una famiglia che lo ami e che gli permetta di dimenticare i torti subiti in passato.

Il canile inoltre chiede se qualcuno ha già visto o riconosce Yannik, fornendo i dati del proprietario: oltre alla riconoscenza, è prevista una piccola ricompensa.

I numeri da contattare sono: 3662745052 - 3471519705.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Yannik, lasciato legato al cancello del canile, cerca casa

ChietiToday è in caricamento