rotate-mobile
Mercoledì, 27 Settembre 2023
Animali

Il problema dell’abbandono dei conigli: l’impegno per tutelare questi animali da compagnia

Non solo cani e gatti, anche i conigli sono vittime del fenomeno dell’abbandono: per fortuna c’è chi si batte per tutelare quelli che sono a tutti gli effetti degli animali da compagnia

Spesso si parla di abbandono di animali domestici e in particolare di cani e gatti, ma in realtà non sono gli unici che purtroppo conoscono, loro malgrado, l’esperienza dell’essere messi da parte. In Italia, infatti, il terzo animale d’affezione più presente nelle case è il coniglio.

Vita da cani(le): le conseguenze dell’abbandono per i cani (Episodio 4) 

La sua diffusione, però, non lo ha messi al riparo da una sorte non sempre felice. È solo negli ultimi anni che il coniglio viene considerato una specie da compagnia e nonostante questo ancora viene utilizzato per la sperimentazione, il macello e spesso viene venduto alle fiere. Un destino che molti cercano di cambiare, in particolare Fabio e Danielle che con la loro associazione Made in Bunny O.d.v. si occupano della tutela dei conigli.

Grazie a Roger nasce Made in Bunny

Provare in prima persona l’esperienza di vivere e occuparsi di un animale domestico, spesso sensibilizza ancora di più sui bisogni e le necessità degli animali stessi. Lo stesso è successo a Fabio e Danielle nel momento in cui hanno deciso di accogliere Roger, il loro primo coniglio, in casa.

Se lui poteva vivere in un appartamento al sicuro, ce ne erano tanti altri che invece non avevano la stessa occasione e quindi potevano andare incontro all’abbandono o perfino alla morte: molti di loro, infatti, sono sfruttati dall’industria della pelliccia o vengono coinvolti nella sperimentazione. A tutto questo, poi si è aggiunta una legislazione carente che ancora non ha riconosciuto i conigli come esseri senzienti al pari di cani e gatti. Proprio per questo la vendita e lo sfruttamento sono sempre più diffusi.

In base a tutti questi presupposti è nata nel 2018 l’associazione Made in Bunny per sensibilizzare, i giovani in primis, al rispetto di questa specie attraverso una serie di iniziative e progetti.

L’impegno di Made in Bunny

L’associazione Made in Bunny è molto attiva sul campo in particolare per la gestione delle grandi colonie presenti in diversi comuni italiani. Queste tendono a formarsi a causa degli abbandoni e dalla falsa convinzione che i conigli domestici possano vivere in libertà. In realtà in questa maniera viene messa seriamente in pericolo la loro vita. Inoltre, proprio far parte di colonie non gestite può causare diverse patologie virali che diventano mortali per i conigli. Attraverso sopralluoghi e la collaborazione con gli enti locali Made in Bunny vuole realizzare un piano di gestione delle colonie stesse.

“Io soffro, sento, amo”: la petizione per riconoscere gli animali come esseri senzienti 

Uno tra i progetti che stanno più a cuore a Made in Bunny è quello di riuscire a far riconoscete i diritti dei conigli come esseri senzienti. Proprio per questo ha lanciato la petizione “anche io so farti compagnia” per riuscire a inserire una modifica all’interno della legge che tutela gli animali da affezione Italia (Legge 14 agosto 1991, n.281) e allo stesso tempo l’inasprimento delle pene per chi li abbandona.

Oltre alle attività sul campo, l’associazione svolge una campagna di sensibilizzazione della cittadinanza e in particolare dei ragazzi.

Gli animali entrano nella Carta costituzionale: ecco cosa cambia 

Articolo originale su Today.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il problema dell’abbandono dei conigli: l’impegno per tutelare questi animali da compagnia

ChietiToday è in caricamento