Animali

Orsi in Abruzzo: cosa fare in caso di avvistamento

Di solito scappa prima di essewe avvistato

Se amate passeggiare in natura, è possibile imbattersi in qualche animale selvatico in Abruzzo. Cosa fare in caso di avvistamento orsi? L’orso bruno marsicano è in effetti il simbolo del Parco d’Abruzzo quindi non è così raro incontrarne uno.

Orso bruno: curiosità

Innanzitutto è bene sapere che quando un orso incontra un essere umano tende a fuggire. A volte l’uomo nemmeno si accorge della sua presenza; l’orso ha udito e olfatto molto sviluppati, quindi riesce a scappare prima di essere avvistato.

L’animale quando si solleva sulle zampe posteriori non vuole attaccare, ma valuta la situazione. Si tratta di un atteggiamento difensivo, scatenato dalla paura. Motivo per cui non conviene infastidirli per non scatenare, per istinto di difesa, una reazione avversa.

La loro vista non è molto sviluppata, ma gli orsi corrono veloci e sanno arrampicarsi sugli alberi.

Situazioni più complesse possono verificarsi quando:

  • si incontra una femmina d’orso insieme ai suoi cuccioli;
  • si incontra un orso che sta mangiando (potrebbe diventare aggressivo al fine di difendere il suo pasto);
  • si va in montagna con un cane, in un incontro accidentale quest'ultimo potrebbe intimorire l’orso che a sua volta, per difesa, potrebbe diventare aggressivo.

Cosa fare (e non) quando si incontra un orso

Se si avvista un orso, meglio evitare di attirare la sua attenzione e allontanarsi il prima possibile, soprattutto se si tratta di una mamma orso con i suoi cuccioli.

In caso di incontro ravvicinato, bisogna restare calmi e mantenere un distanziamento di 100 metri oltre che far sentire la propria voce, parlando in modo pacato.

Quando sono messi alle strette, fanno finta di attaccare per allontanare il pericolo (l’uomo). Se lo fa, allontanarsi con calma camminando lateralmente o indietreggiando.

Mai e poi mai lanciare pietre e altri oggetti, correre o arrampicarsi, per evitare un potenziale attacco.

Cosa fare in caso di attacco

Accade raramente che un uomo attacchi un uomo. Il consiglio è quello di restare fermi, perché probabilmente l’orso sta solamente simulando un attacco per spaventare l’essere umano.

Nel caso di attacco reale, mettersi immediatamente a terra, sdraiati a faccia in giù coprendo il collo con le mani.

Terminato l’attacco, alzarsi e contattare rapidamente i soccorsi e la Guardia Forestale.

Norme di comportamento in natura

Mai dare da mangiare agli animali selvatici, evitando di lasciare in giro cibo e rifiuti organici. I rifiuti vanno portati con sé o lasciati negli appositi cassonetti.

È sconsigliato andare in montagna da soli, soprattutto se inesperti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orsi in Abruzzo: cosa fare in caso di avvistamento

ChietiToday è in caricamento