rotate-mobile
Animali

Abbandono di animali: la nuova campagna di sensibilizzazione per l’estate 2023

Con l’arrivo della calda stagione l’abbandono di animali in strada incrementa notevolmente, così come aumenta anche il traffico e il pericolo di incidenti

La campagna #Amamiebasta messa a punto da Lndc Animal Protection e Anas torna anche quest’anno per sensibilizzare su un tema importante e un fenomeno che, nonostante tutto, continua a ripetersi: l’abbandono di animali in strada.

L’abbandono è una crudeltà per gli animali e al tempo stesso una minaccia per la circolazione stradale.

Con l’arrivo della calda stagione l’abbandono di animali in strada incrementa notevolmente, così come aumenta anche il traffico e il pericolo di incidenti. Questi possono essere causati o possono coinvolgere gli animali abbandonato o i randagi. Sono inoltre un pericolo per tutti gli automobilisti.

La nuova campagna #Amamiebasta ha l’obiettivo di contrastare gli incidenti provocati sulle strade dall’abbandono di animali, per tentare di prevenire sia il crudele fenomeno dell’abbandono sia gli incidenti che da questo possono derivare. Invita, infatti, ogni persona che incontri un animale randagio o vagante che rappresenti un pericolo per la circolazione lungo la rete stradale e autostradale di Anas a informare le forze dell’ordine al numero unico di emergenza 112 (forze di polizia e vigili del fuoco).

Per le strade di competenza Anas, è possibile pure segnalare la presenza dell’animale al numero verde “Pronto Anas” 800.841.148. Nel caso in cui si assista direttamente all’abbandono, inoltre, è importante prendere il numero di targa del veicolo che lascia l’animale, da segnalare alle autorità per facilitare l’identificazione del responsabile. L’abbandono infatti non rappresenta soltanto un atto crudele e pericoloso per l’animale che lo subisce: ogni anno si registrano migliaia di incidenti stradali, spesso anche mortali, causati da animali vaganti o randagi ed è bene ricordare a tutti i cittadini che chi abbandona un animale non commette solo un reato ai danni dell’animale stesso, ma potrebbe rendersi responsabile anche di omicidio colposo.

Anas, con i suoi 32mila chilometri di rete stradale e autostradale, è da diversi anni impegnata a sensibilizzare gli automobilisti a non abbandonare gli animali in strada anche con l’obiettivo di garantire maggiore sicurezza per coloro che si mettono in viaggio. Anas è inoltre sempre impegnata a mantenere la strada sicura per gli automobilisti durante tutto l’anno: i cantonieri, infatti, salvano quotidianamente moltissimi cani e animali randagi, che ancora vengono abbandonati, non solo durante il periodo estivo.  

Il Gruppo FS ricorda poi che Trenitalia, società capofila del Polo Passeggeri, ha in essere una serie di iniziative per agevolare le vacanze delle famiglie e dei loro animali domestici. Fino al 15 settembre gli amici a quattro zampe, anche di media e grossa taglia, viaggiano gratis a bordo di Frecce e Intercity, tutti i giorni della settimana. La novità di quest’estate è rappresentata in particolare dall’offerta dedicata ai treni Regionali, che si affianca alla promo speciale Italia in Tour – ossia ai viaggi illimitati per 3 giorni a 29 euro o 5 giorni a 49 euro – e consente di portare a bordo dei treni regionali tutte le volte che si vuole il proprio cane di media o grossa taglia, purché legato al guinzaglio e munito di museruola. Gli animali di piccola taglia che entrano nel trasportino di dimensioni massime 70x30x50, invece, viaggiano sempre gratis a bordo dei treni di Trenitalia. Un’azione concreta per supportare le campagne anti-abbandono già attive nel nostro Paese. 

Lndc Animal Protection, che ha alle spalle più di 70 anni di storia, è attualmente una delle realtà associative più importanti sul territorio italiano, articolata in 69 sedi locali, tra sezioni e delegazioni, nelle quali operano – 365 giorni all’anno – oltre 2.000 tra volontari e attivisti. Proprio grazie a questa struttura capillare, nel 2022 ha soccorso 38.220 animali e ha garantito cura, assistenza e protezione a più di 51.745 vittime di abbandono e maltrattamento, con l’obiettivo primario di trovare a ognuno una famiglia. 

L’abbandono degli animali, in Italia, è punito dal codice penale (art. 727 c.p.) con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro per chiunque abbandona animali domestici. Lndc Animal Protection e Anas con la campagna #Amamiebasta sensibilizzeranno la cittadinanza attraverso tutti i propri social, organi di informazione e radio (Isoradio 103,3 FM), intensificando la comunicazione da ora visto che il clou dell’estate ormai è alle porte e il traffico extraurbano inizierà a intensificarsi sempre più. 

I dati rilevati dal Ministero della Salute evidenziano che in molte regioni, soprattutto del Sud, il randagismo ha raggiunto livelli drammatici ed è spesso fuori controllo. I cani abbandonati continuano ad alimentare la popolazione vagante e soprattutto i cuccioli che riescono a sopravvivere ai pericoli della strada, una volta adulti, rappresentano un ulteriore serbatoio di randagi. 

Anas, infine, anche quest’anno offre agli utenti un viaggio informato. Le notizie sulla viabilità sono disponibili sul sito stradeanas.it   alla sezione Info viabilità/Piani interventi (link www.stradeanas.it/it/piani-interventi)  attraverso i canali social corporate (Facebook.com/stradeanas e gli account Twitter @stradeanas, @VAIstradeanas e @clientiAnas) seguendo l’hashtag #esodoestivo2023, e contattando il Numero verde Pronto Anas 800.841.148 attivo tutti i giorni h24,  premendo il tasto 1 per informazioni sulla  situazione del traffico in tempo reale, mentre le informazioni sul traffico sono anche disponibili sui seguenti canali: Vai (Viabilità Anas Integrata) all’indirizzo www.stradeanas.it/info-viabilità/vai; App "Vai" di Anas, scaricabile gratuitamente in "App store" e in "Play store"; Cciss Viaggiare Informati del Ministero delle Infrastrutture al quale Anas partecipa attivamente con risorse dedicate e dati sul traffico.

amami e basta

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbandono di animali: la nuova campagna di sensibilizzazione per l’estate 2023

ChietiToday è in caricamento