Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Parruti dopo 3 mesi di emergenza Covid-19: "Siamo più preparati ma il rischio contagio resta"

A dirlo è Giustino Parruti, direttore dell'unità operativa complessa di Malattie Infettive del nosocomio di Pescara e componente della task force regionale per il Covid-19 (Coronavirus)

 

Le strutture ospedaliere abruzzesi, compreso anche il Santissima Annunziata di Chieti, sono più pronte rispetto a marzo a fronteggiare un'eventuale nuova ondata di contagi.
A dirlo è Giustino Parruti, direttore dell'unità operativa complessa di Malattie Infettive del nosocomio di Pescara e componente della task force regionale per il Covid-19 (Coronavirus).

Parruti traccia un bilancio, che ritiene positivo, dei 3 mesi e mezzo di emergenza sanitaria durante i quali non sono mancati i momenti di sconforto ma anche quelli positivi che hanno strappato un sorriso per le tante guarigioni registrate. Nonostante adesso la rete della sanità abruzzese sia più pronta rispetto a marzo ad affrontare emergenze di questo tipo, Parruti invita tutti gli abruzzesi a non vanificare i 2 mesi di lockdown ma a continuare a mantenere comportamenti corretti come il distanziamento sociale e l'uso delle mascherine quando non sia possibile tenersi a distanza dagli altri. 

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
ChietiToday è in caricamento