Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

L'università è in centro, il rettore Caputi: "Qui ho lasciato un pezzo del mio cuore" [VIDEO]

Taglio del nastro a Palazzetto dei Veneziani. Uffici del rettorato, università telematica e corsi di formazione nel palazzo rosso acquistato dall'Ateneo

 

Taglio del nastro questa mattina nel Palazzetto dei Veneziani a suggellare il ritorno dell’università d’Annunzio in centro storico a Chieti. L’immobile, a più piani, ex sede di Confindustria, è stato acquisito dall’Ateneo per circa un milione e mezzo di euro: ospiterà l’università telematica (l’unica completamente statale), gli uffici del Rettorato, corsi di formazione e altri piccoli eventi legati al mondo universitario.

“Questo è un ringraziamento tangibile alla città dove l’università possiede un patrimonio unico di 3mila mq – ha spiegato il rettore della d’Annunzio Sergio Caputi - dagli anni ‘90 ad oggi questo è primo momento che segna il ritorno dell’università sul colle, il luogo che l’ha vista nascere e crescere prima del suo importante sviluppo all’interno del Campus di via dei Vestini”.

Un importante esempio di sinergia tra istituzioni. “L’università è un’eccellenza di cui andare fieri” ha aggiunto il sindaco Umberto Di Primio ricordando che presto in centro storico vedrà la luce anche la casa dello studente, all’interno della ex caserma Pierantoni, concessa dal Comune di Chieti per un valore di 11milioni di euro e sulla quale l’università ha investito oltre un milione di euro. 

Alla cerimonia odierna hanno presenziato anche il direttore generale dell’Ateneo Giovanni Cucullo, il prefetto di Chieti Giacomo Barbato, il vicesindaco di Pescara Giovanni Santilli, l’arcivescovo di Chieti-Vasto Bruno Forte, il rettore dell’università telematica Leonardo da Vinci Mario Di Gioacchino.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ChietiToday è in caricamento