Le vecchie glorie neroverdi della promozione in C1 insieme per rendere omaggio a Enzo Cipolla

I calciatori della stagione 1990/1991, che vinsero il campionato sotto la guida dell'allenatore Ezio Volpi, hanno pranzato insieme al ristorante Da Nino e poi sono andati al cimitero dall'amico tifoso

Sono passati quasi 30 anni da quando, grazie alle imprese sui campi di calcio e alla loro sintonia, regalarono alla città di Chieti la gioia della promozione diretta nell'allora serie C1, conquistando il primo posto nel campionato 1990/1991 con quattro turni d'anticipo. E oggi, in occasione della loro partecipazione alla festa per la promozione dei neroverdi in serie D, in programma oggi pomeriggio a piazza Malta, nel cuore della città, si sono riuniti per ricordare i bei tempi che furono. 

Dove nel corso dell'ultimo campionato si sono seduti a tavola i neroverdi di oggi, al ristorante Da Nino, in centro storico, si è radunata la squadra portata al successo da Ezio Volpi, storico allenatore scomparso qualche anno dopo quel trionfo, a cui è stata intitolata la curva dello stadio Angelini. 

Dopo pranzo, il Chieti calcio 1990/1991 ha voluto rendere omaggio a un amico-tifoso benvoluto e ricordato da tutta la squadra, Enzo Cipolla, scomparso lo scorso settembre, con una visita alla sua tomba, nel cimitero comunale di Chieti. 

Al pranzo delle "vecchie glorie" e all'omaggio a Enzo De Iuliis hanno partecipato Stefano Sgherri, Nicola Bellardini, Gabriele Morganti, Simone Tamburro, Giovanni Pagliari, Gabriele Consorti, Vincenzo Feola, Giuseppe De Amicis, il preparatore dei portieri Rossano Di Lello e il fisioterapista Mino Ianieri. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vecchie glorie Chieti calcio 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Coronavirus: 116 nuovi casi in Abruzzo, 40 in provincia di Chieti

  • Coronavirus: dimesso dall'ospedale un paziente trattato con il farmaco sperimentale Tocilizumab

  • Coronavirus in Abruzzo, Marsilio: "Un pizzico di speranza dai dati dei nuovi contagi"

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Diffondono il panico con il vocale su Whatsapp che accusa il commerciante: denunciati per procurato allarme

Torna su
ChietiToday è in caricamento