La Teate Basket apre il 2019 con un successo (66-86)

Superata in trasferta Porto Sant'Elpidio. Dopo un avvio difficile gli uomini di Coen si scatenano

Nel giorno dell’Epifania la Teate Basket trova una vittoria importante per il modo con il quale è maturata, dopo un primo tempo di onnipotenza cestistica di Porto Sant’Elpidio dall’arco (10/17), specie con Marchini (23). Ma nel momento più caldo, nonostante le medie fino a quel punto davvero basse, nell’ultimo quarto si sono scaldati dalla linea dei 6,75 Di Emidio (18) e Gialloreto (16) che hanno affondato gli avversari una volta per tutte. Ottimo il primo tempo di Bogdan Milojevic capace di tenere la sua squadra a contatto. Ma di questi 86 i più speciali sono stati gli ultimi due perché segnati da Sigismondi (i primi in Serie B) su assist di Cocco.

Chieti parte subito concentrata chiudendo i primi tre minuti con un solo errore dal campo. Coach Coen pesca dalla panchina Bogdan Milojevic che si fa trovare prontissimo confezionando un parziale (0-5) che costringe i padroni di casa al timeout (7-12). Porto Sant’Elpidio però, nonostante alcune palle perse ed errori al tiro, resta agganciata alla partita specie con Marchini che mette fieno in cascina dispensando diversi assist ai compagni e prendendo in mano le redini della squadra: infatti in un amen raggiunge la doppia cifra e mette in azione Serroni (7) con un gioco da quattro punti. Le triple di Milojevic (10 punti) e Gueye consentono agli ospiti di stare avanti (23-24).

L’Europa Ovini inizia a soffrire a rimbalzo e concede qualche possesso extra di troppo agli adriatici che puniscono dalla lunga distanza, specie con un paio di triple “ignoranti” di Serroni assistito dal vetro. Nel complesso Chieti continua a segnare nel pitturato con Ponziani (8) mentre si smarrisce dall’arco (5/15). Il tiro da tre punti si dimostra, al contrario, un fattore decisivo per la Malloni che viaggia con medie irreali (10/17) con Marchini (4/6) e Serroni (4/6) sugli scudi riuscendo a chiudere il primo tempo in vantaggio, seppur esiguo (43-41).

A rientrare dagli spogliatoi dopo la pausa lunga è una Teate Basket diversa, sicuramente più compatta in difesa sebbene i risultati ottenuti nella propria area non si concretizzino nell’altra metà campo. I teatini continuano a litigare col ferro, muovendo il punteggio soprattutto a cronometro fermo (9/9 ai liberi) con un solo 3/11 dal campo. Due fiammiate di Gueye nell’ultimi minuto colgono impreparati i padroni di casa che perdono quello smalto realizzativo della seconda frazione ma che restano comunque a contatto (56-57).

Pronti via e la squadra di coach Coen piazza due bombe consecutive con Gialloreto che scuotono i teatini ed il nutrito pubblico accorso al Palasport di Via Ungheria. Nonostante Giammo e Torresi provino a tenere il discorso ancora aperto, l’Europa Ovini Chieti gioca un ultimo quarto davvero da grande squadra concedendo solo due triple agli avversari e tamponando l’emoraggia in fase offensiva con carattere, specie dalla linea dei 6,75. Infatti, nel momento più delicato, proprio quando la Malloni cambia la difesa per proteggere il ferro, si ergono i nostri cecchini (Gialloreto e Di Emidio) che puniscono senza remora ogni piccolo spazio concesso. Porto Sant’Elpidio crolla non trovando più il sostegno dall’arco (4/16 nel secondo tempo dopo il 10/17 del primo) ed è costretta ad issare bandiera bianca. Epifania felice per i teatini che festeggiano anche i primi due punti in Serie B di Sigismondi (66-86).

Parziali: 23-24; 20-17 (43-41); 13-16 (56-57); 10-29 (66-86)

Malloni Porto Sant’Elpidio: Marchini 23 (4/9, 5/8), Romani 3 (1/4, 1/2 tl), Serroni 13 (4/9, 1/1 tl), Torresi 5 (1/1, 1/3), Giammo 8 (1/2, 2/6), Cinalli 7 (2/3, 1/4), Divac 2 (1/1), Marconi 2 (1/2), G. Prati, L. Prati NE, Rosettani 3 (1/2), Balilli NE. Coach Schiavi.

Rimbalzi O/D 29, 7+22 (Torresi 8), tiri da due (11/27), tiri da tre (14/33), tiri liberi 2/3

Europa Ovini Chieti: Gialloreto 16 (2/6, 4/9), Di Carmine, Di Emidio 18 (2/2, 3/6, 5/5), Ponziani 14 (5/11, 4/4 tl), Milojevic 16 (3/4, 2/3, 4/5 tl), Gueye 13 (4/4, 1/6, 2/2 tl), Rotondo NE, Meluzzi, Cocco, Staffieri 7 (2/4, 1/2 tl), Sigismondi 2 (1/1). Coach Coen, Ass. Coach Perricci, Ass. Coach Cinquegrana.

Rimbalzi O/D 30, 8+22 (Ponziani 7), tiri da due (17/30), tiri da tre (12/29), tiri liberi 16/18

Ecco le dichiarazioni di coach Coen al termine della gara: “Porto Sant’Elpidio è stata molto brava nel primo tempo a mantenere quelle percentuali realizzative anche se abbiamo concesso diversi tiri che non dovevamo concedere. Pertanto abbiamo difeso non bene nel primo tempo proprio perché potevamo farlo meglio e lo abbiamo dimostrato nella seconda metà di gara nella quale abbiamo alzato l’attenzione difensiva. Da lì poi si sono alzate anche le nostre percentuali in attacco fino a trovare lo strappo decisivo nell’ultimo quarto. È vero che, dopo San Severo, ho palesato il nostro problema in attacco ma non sono sufficienti 29 punti negli ultimi dieci minuti per dire che l’abbiamo risolto, tuttavia sono di buon auspicio per il futuro. Oggi è tornato sul parquet Meluzzi per dare fiato a Di Emidio ma era ovviamente fuori ritmo perché era lontano dal parquet da tanto ma non gli si poteva chiedere di più in questo momento!”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La cena all'oratorio finisce con 19 persone intossicate dal monossido di carbonio

  • Sport

    Tris del Chieti a Miglianico: i neroverdi restano in vetta e allungano dalla seconda

  • Cronaca

    Ennesima rapina nel vastese: colpo alla sala scommesse, ma il titolare riesce a disarmare il malvivente

  • Attualità

    Festa grande per i 100 anni di nonna Gisella

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali: liste e candidati in Abruzzo

  • Chieti Scalo, hashish e cocaina per la "movida": coppia finisce in carcere

  • Svolta dall'omicidio Neri: tre degli arrestati erano in provincia di Chieti

  • Trovata senza vita in un dirupo Donatella, la donna scomparsa da Montenero di Bisaccia

  • Panico in galleria: gli automobilisti fanno inversione di marcia per il fumo, ma è solo il rogo di sterpaglie

  • Kilimangiaro: viaggio nel borgo di Guardiagrele domenica su Raitre

Torna su
ChietiToday è in caricamento