Il pump track arriva sulla costa teatina: a Fossacesia l'idea di realizzare un circuito

L’idea è nata dopo l’incontro con l’ex ciclista professionista Moreno Di Biase, che ha presentato al sindaco alcuni giovanissimi allievi della sua scuola di ciclismo

foto da twitter

Il pump track in arrivo a Fossacesia? Il Comune sta valutando la proposta di attrezzare il parco della Libertà per realizzare un percorso adatto a questa nuova disciplina sportiva che sta riscuotendo un grande successo, particolarmente divertente per mountainbikes, bmx, trottinette, monopattini, pattini in linea e bici senza pedali.

L’idea è nata dopo l’incontro tra il sindaco Enrico Di Giuseppantonio, l’assessore allo Sport Maura Sgrignuoli, l’assessore ai Parchi Pubblici Danilo Petragnani e l’ex ciclista professionista Moreno Di Biase, che ha presentato al primo cittadino alcuni giovanissimi allievi della sua scuola di ciclismo, in questi giorni impegnati in un campus nel Parco Aldo Moro incentrato sulla sicurezza su strada.

“La proposta che ci è arrivata da Moreno Di Biase sul parco della Libertà per farlo diventare un’area giochi per ciclisti, adatto soprattutto ai bambini, ci ha trovato molto interessati – afferma il Sindaco Di Giusepantonio -. La nostra città vanta una grande tradizione nel ciclismo grazie all’indimenticato Alessandro Fantini e che prosegue con passione e ottimi risultati. Moreno Di Biase, che ha grandi qualità sportive, tra l’altro, ha iniziato la sua attività proprio nella società ciclistica di Fossacesia dedicata al grande corridore, un motivo in più per impegnarci nel progetto sul parco della Libertà”.

Entro ottobre è previsto un nuovo incontro per valutare questa proposta che intende valorizzare  le qualità del ciclismo e sopratutto dei giovanissimi impegnati in questa disciplina sportiva.

Il Pump Track

È uno sport che viene praticato principalmente su bici con la quale si gira su una pista appositamente attrezzata senza l’ausilio della pedalata. E’ utile poi per affrontare sentieri, sviluppa la capacità di anticipare gli ostacoli mantenendo la velocità costante anche nei tratti più tecnici e scassati. Tra l’altro è indicato per i più piccoli perché non allena solamente la tecnica, ma aiuta a sconfiggere le paure, insegnando loro a fidarsi del proprio mezzo e delle loro capacità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, famiglie in isolamento a Pescara dopo contatti con contagiati

  • Dai tavoli de "La Pecora Nera" al cinema per adulti: il primo film di Marilena Di Stilio

  • C'è crisi ma non si trovano i lavoratori da assumere: a Chieti e provincia mancano venditori, camerieri e camionisti

  • Coronavirus, riunione operativa in Regione: obbligo di isolamento per chi ha avuto contatti con le zone rosse

  • Coronavirus: 17enne in isolamento all'ospedale di Vasto, è appena tornata da Padova

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

Torna su
ChietiToday è in caricamento