Proger Chieti Visit Roseto 100-110 le Furie si arrendono all'extratime

Dopo due tempi supplementari i teatini cedono e si lasciano sfuggire il derby. Golden 35 punti

Chieti fallisce la gara della vita e, nonostante una più che egregia prestazione, è costretta ad arrendersi dopo due supplementari ai Roseto Sharks (100-110). I teatini sono riusciti a dilapidare il più che discreto bottino (16 punti) accumulato nei primi venti minuti. Alla lunga infatti, il talento di Smith (28 punti con 14/17 dalla lunetta), in ombra nella prima parte di gara e l’esperienza di Amoroso (17 punti), Mei (12 punti) e Fultz (12 punti e 6 assist), uniti all’atletismo di Sherrod (25 punti e 12 rimbalzi, di cui 4 offensivi), sono venuti fuori e hanno permesso alla formazione rosetana di vincere il derby. Da sottolineare anche i 12 rimbalzi di Casagrande, autore anch’egli di una buona prestazione. Ai teatini non bastano 35 assist, i 35 punti di Golden, i 18 (e 10 rimbalzi) di Allegretti e i 10 (+ 11 assist) di Venucci. 

Alla contesa iniziale le Furie si presentano con Golden, Fallucca, Decosey, Allegretti, Mortellaro, rispondono gli ospiti con Fultz, Smith, Casagrande, Amoroso, Sherrod. 
Avvio sprint per le Furie che, dopo le triple di Allegretti e Golden e dopo il sottomano di Mortellaro, si portano dopo 2 minuti sull’8-1. Gli ospiti non ci stanno e, grazie alla fisicità di Sherrod, si riportano a poco più di cinque minuti dal termine del quarto sul meno tre (13-10). I biancorossi continuano a tirare con percentuali da sogno e costruendosi, specie da oltre l’arco, un congruo vantaggio, giungono al primo mini intervallo sul 29-20.

Il secondo periodo, dopo la bomba di Mei in avvio, vede le Furie continuare a macinare gioco e ad accumulare punti di vantaggio ma Bartocci, dopo un facile contropiede fallito da Golden sul 37-29, chiama timeout per discuterne con i suoi. Chieti, se possibile ulteriormente rinvigorita dopo il minuto di sospensione, prova a scappare grazie anche alle penetrazioni di Golden (14 punti, figli di un 5/7 dal campo e di un 2/2 a cronometro fermo) e ad un Allegretti in formato super (12 punti e 5/6 dal campo). Dopo il canestro dalla media distanza di Casagrande, le due squadre tornano negli spogliatoi sul 52-36. 

Alla ripresa delle ostilità, entrambe le squadre scendono in campo con i quintetti iniziali. Chieti, subito a segno grazie ad una recuperata di Fallucca, tocca anche i 19 punti di vantaggio (59-40 dopo neanche due minuti dall’inizio del periodo) ma, dopo un tecnico fischiato alla panchina teatina per proteste reiterate, l’inerzia sembra spostarsi totalmente a favore del team rosetano. Gli Sharks infatti, sfruttando ora con maggior continuità l’asse Fultz-Sherrod, insistendo su pick’n roll centrali o cercando Amoroso da oltre l’arco, si rifanno prepotentemente sotto, toccando il meno quattro sul 63-59 ma anche la panchina rosetana, sempre per reiterati dissensi nei confronti della terna arbitrale, viene sanzionata con un tecnico. Golden fallisce il proprio tentativo dalla lunetta ma una bomba di Allegretti sembra reindirizzare la squadra sui binari teatini. Dopo l’1/2 dalla lunetta di Piazza, al trentesimo il tabellone recita 66-62 Proger. 

La quarta frazione di gioco si apre con i canestri di Venucci e Zucca (70-62) a cui Roseto risponde con Piazza e con un 2+1 di Sherrod (70-65). Golden prova a scuotere i suoi ma le bombe di Amoroso tornano ad essere un fattore e gli Sharks si riavvicinano pericolosamente ai teatini. Chieti non demorde e, grazie alla tripla di Sergio si portano sul 87-79 a due minuti dal termine. I biancorossi però fanno harakiri e, dopo una sanguinosissima palla persa da Decosey ad un minuto dalla fine della contesa, gli Sharks trovano prima il meno due con Sherrod e poi il pareggio con Smith dalla lunetta. Chieti fallisce l’ultimo possesso e Smith ha la possibilità di chiudere l’incontro ma il suo tiro viene sputato dal ferro. Gli dei del basket, forse compiaciuti dalla spettacolarità dell’incontro, decidono che quaranta minuti siano troppo pochi e dunque, sul 87 pari, si va all’overtime.

Chieti è lesta a portarsi in vantaggio con Golden ma gli Sharks rispondono con Sherrod. Smith, dopo quarantadue minuti di gioco, porta per la prima volta Roseto avanti ma Golden, con una penetrazione e un 2/2 a gioco fermo, permette a Chieti di rimettere la testa avanti (93-91 a due minuti dal termine del primo supplementare). I rosetani, coriacei e bravi a crederci fino alla fine, non demordono neanche dopo il più quattro siglato da Mortellaro a meno di un minuto dal termine e grazie alla freddezza di Smith a cronometro fermo e a un canestro da sotto di Amoroso, ristabiliscono la parità 95-95, portando l’incontro al secondo overtime. Venucci dalla lunetta fa 1/2 ma Chieti sembra non averne più. Golden, con quattro punti è l’ultimo a mollare ma gli ospiti, grazie ad un ispiratissimo Smith e ai letali pick’n roll dell’asse Sherrod Fultz, sorpassano la compagine biancorossa e nel finale dilagano. La tripla di Mei, ad una manciata di secondi dalla fine, stabilisce il risultato finale (100-110).

Proger Chieti - Roseto Shark (29-20; 52-36; 66-62; 87-87) t.s.1 95-95; t.s.2 100-110

PROGER PALLACANESTRO CHIETI 100: Golden 35 (10/22 da 2, 2/4 da 3, 9/12 ai liberi), Mortellaro 6 (3/6 da 2), Allegretti 18 (3/4 da 2, 4/6 da 3, 0/3 ai liberi), Fallucca 4 (2/4 da 2, 0/1 da 3), Turel 5 (1/2 da 2, 1/3 da 3), Venucci 10 (1/2 da 2, 1/4 da 3, 5/7 ai liberi), Piccoli 4 (1/2 da 3, 1/2 ai liberi), Zucca 2 (1/1 da 2), Sergio 8 (0/1 da 2, 2/3 da 3, 2/2 ai liberi), Decosey 8 (2/5 da 2, 0/1 da 3, 4/6 ai liberi).

VISIT ROSETO.IT ROSETO 110: Smith 28 (7/17 da 2, 0/5 da 3, 14/17 ai liberi), Piazza 6 (1/1 da 2, 1/2 da 3, 1/2 ai liberi), Fultz 12 (4/6 da 2, 1/6 da 3, 1/1 ai liberi), Radonjic 0 (0/1 da 3), Fattori 3 (1/1 da 3), Mei 12 (0/1 da 2, 3/6 da 3, 3/4 ai liberi), Casagrande 7 (1/1 da 2, 1/3 da 3, 2/2 ai liberi), Amoroso 17 (1/2 da 2, 4/10 da 3, 3/4 ai liberi), Sherrod 25 (12/17 da 2, 1/7 ai liberi).

PROGER PALLACANESTRO CHIETI: 23/47 da 2, 11/24 da 3, 21/32 ai liberi, 44 rimbalzi (di cui 10 offensivi), 35 assist. 

VISIT ROSETO.IT ROSETO: 26/45 da 2, 11/34 da 3, 25/37 ai liberi, 42 rimbalzi (di cui 13 offensivi), 20 assist.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Taglio di alberi in via della Liberazione, il Wwf: "Periodo assolutamente inadatto"

    • Video

      Video I Buon 25 aprile: il ricordo della Resistenza in provincia di Chieti

    • Politica

      L'Anticorruzione ferma il nuovo ospedale ma per D'Alfonso è tutto chiaro

    • Cronaca

      Cade a causa del tombino al Tricalle: il Comune dovrà pagare 7mila euro

    I più letti della settimana

    • Il Giro d'Italia torna sulla Majella: tanti eventi collaterali per far risplendere l'Abruzzo

    • Ciclismo in lutto per la morte di Michele Scarponi, a Chieti vinse due tappe

    • Chieti capitale del pugilato, al via le fasi regionali maschili

    • A Tollo la 14° edizione della Gran Fondo che attraversa in bici dieci colli teatini

    • Chieti Calcio Femminile sconfitta, la salvezza è ormai un miraggio

    • Softball: l’Atoms’ conquista il terzo posto al Torneo di Macerata

    Torna su
    ChietiToday è in caricamento