Pallacanestro, Coen saluta solo il presidente Marchesani: squadra in silenzio stampa

Nessuna parola per i componenti della rosa con cui il rapporto era logoro. Il patron deluso dagli atleti

"Ringrazio il presidente augurandogli i migliori successi, se li merita per impegno e passione, la scelta di dimettermi che ho intrapreso è dipesa dal forte rapporto personale che ho con lui, con l'auspicio che possa essere utile a risolvere la situazione createsi”. Sono queste le parole di congedo di coach Piero Coen che due giorni fa ha chiuso la sua esperienza a Chieti a causa dei malumori che si erano venuti a creare con la squadra.

Una situazione pesante che ha fortemente amareggiato il presidente Gabriele Marchesani che con il coach dimissionario aveva “ instaurato un ottimo rapporto umano oltre che professionale”. Il presidente ha anche apprezzato la scelta di rassegnare le dimissioni che per Marchesani “rappresentano un unicum nel mondo dello sport, dove ormai prevalgono esclusivamente interessi personali ed economici”.

Ora c’è preoccupazione nell’ambiente teatino. L’amarezza del patron biancorosso è tanta, non è da escludere l'addio alla Teate basket.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale: salvata da un infermiere

  • La simpatia di Alessandra da Chieti conquista la puntata di Avanti un altro

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Tragico incidente: auto finisce in un fosso a pochi metri dalla cerimonia per Rigopiano, morta una donna di Chieti

  • Trova i ladri in camera da letto mentre gioca alla Play: paura in casa a Vasto Marina

  • Cane investito e ucciso in pieno centro nell'indifferenza, la rabbia dei padroni: "Il responsabile deve pagare"

Torna su
ChietiToday è in caricamento