Mezza maratona L'Aquila, la teatina Sara Di Prinzio terza tra le donne

A tagliare il traguardo per primo è stato Hajjaj El Jebli, seguito da Giorgio Bizzarri. L'atleta della Runners Chieti ha chiuso la gara con 1:36

Si è tenuta ieri la prima edizione della "Mezza maratona dell'Aquila, città del Mondo" sulla distanza dei 21,097 km, nel capoluogo di regione. A tagliare il traguardo, dopo la salita di 1.500 metri e una pendenza media del 7% per primo è stato Hajjaj El Jebli dell’Asd International Security con il tempo 1:12, seguito da Giorgio Bizzarri della Ss Lazio atletica leggera che ha fermato il cronometro a 1:16; terza piazza con 1:17 per Anthony Scarinci della Us Aterno Pescara.  Emozionante l’arrivo anche della gara femminile, con Paola Salvatori della Us Roma 83 a tagliare per prima il traguardo con il tempo 1:21. Undici minuti più tardi l’arrivo di Paola Di Tillo, del gruppo sportivo Virtus, con 1:32, al terzo posto l’atleta dell’Asd Runners Chieti Sara Di Prinzio a chiudere la gara con 1:36

Un percorso, quello della gara competitiva (affiancata da una corsa di 5 km, staffetta 4x5 e marcia di 5 km non competitive), niente affatto scontato: salite con punte del 9% e tratti di fondo sterrato. Sono stati 1.500 i podisti arrivati da tutta Italia.

A misurarsi in gara i runner del IX reggimento Alpini dell'Aquila, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, del comando militare Esercito Abruzzo, del vasto mondo della protezione civile (la Croce rossa dell'Aquila e la protezione civile di Monte Odorisio) e rappresentanti delle istituzioni locali e della giunta comunale. Particolarmente gradita è stata la presenza dei consiglieri delle ambasciate di Russia e Francia (tra i paesi più legati all'Aquila nella sua storia post-sisma) che hanno scelto la corsa di 5 km attraverso il centro storico. i nastri di partenza anche gli arbitri dell'Aia, che hanno scelto L’Aquila come prova unica sulla distanza dei 21 km della RefereeRUN, il campionato di corsa su strada per arbitri di calcio. Tra i presenti Federico Dionisi (aquilano tra l'altro) e Valerio Marini, della Can B ma entrambi hanno già esordito in serie A, e Gianpaolo Calvarese, di origini teramane

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del vino: sette patenti ritirate, ragazza fugge all'alt della polizia e viene denunciata

  • Bere tanta acqua fa davvero bene? Tutti gli effetti benefici da conoscere

  • Il trattore si ribalta e lo travolge: muore un agricoltore di 53 anni

  • Scende dal mezzo in panne e viene investita da un'auto: morta una giovane

  • Ragazzo scompare da Orsogna, l’appello dei familiari

  • Le fiamme distruggono una carrozzeria: l'incendio è stato appiccato

Torna su
ChietiToday è in caricamento