Fantacalcio, i ragazzi del FantaTeate devolvono tutte le quote in beneficenza

La Lega Fantateate del fantacalcio devolve alla Asl il montepremi del torneo per la lotta al Coronavirus

La lega Fantateate del fantacalcio devolve alla Asl il montepremi del torneo per la lotta al Coronavirus

I ragazzi teatini comunicano che: "In Italia ogni anno, milioni di fantallenatori sperano di vincere la propria lega. Data la situazione di emergenza a causa del Coronavirus per tutto il territorio nazionale, noi del gruppo FantaTeate abbiamo deciso di devolvere tutte le quote in beneficenza all'Azienda Ospedaliera di Lanciano - Vasto - Chieti (800 euro, ndr). È un ‘piccolo gesto’ per tutti, ma un ‘grande gesto’ per gli ospedali, e tutto il personale sanitario.

Invitiamo chiunque stia giocando al Fantacalcio, ad aderire a questa iniziativa con i propri amici di lega, donando il montepremi ad una struttura ospedaliera a propria scelta".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I ragazzi del FantaTeate: Urbano Sulpizio, Andrea Marcantonio, Pierpaolo Savini, Stefano Grossi, Francesco Grossi, Leonardo Gialloreto, Dario Ciampoli, Gianmarco Tacconelli, Vincenzo Festa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte: muore un giovane di 22 anni, ferita una donna [FOTO]

  • Ascanio Celestini, Lino Guanciale e gli Avion Travel: estate di grandi nomi a Guardiagrele

  • “Morti aspettando la cassa integrazione”: necrologi shock di CasaPound davanti alla sede Inps

  • Assegno familiare: tutti i requisiti per ottenerlo

  • Pestaggio fuori dal pub del centro: 23enne in ospedale con fratture al volto, caccia agli aggressori

  • Coronavirus: cinque nuovi casi oggi in Abruzzo, nessuno in provincia di Chieti, ma si registra un decesso

Torna su
ChietiToday è in caricamento