I neroverdi tirano fuori il carattere, ma non basta per vincere contro la capolista

Con un gol di scarto, il Notaresco si prende la vittoria lasciando il Chieti calcio ad affrontare le difficoltà in attesa dei movimenti di mercato

Mister Pino Di Meo lo aveva anticipato pochi giorni fa, ammettendo le difficoltà dopo la sconfitta di sabato scorso contro il Campobasso: "Il nostro torneo inizierà il 3 dicembre, quando arriveranno i nuovi calciatori". E, purtroppo, il risultato non lo ha smentito: la prova di carattere che il Chieti calcio ha sfoderato ieri a Notaresco non è servita a conquistare la prima vittoria dopo diverse giornate. 

Due eurogol nel primo tempo hanno regalato il vantaggio momentaneo ai teramani, seppure una rete di Fantauzzi abbia tentato il pareggio. Poi, nonostante i diversi tentativi neroverdi, Romano ha realizzato il terzo gol, chiudendo i giochi. Un rigore ben piazzato di Traini nel recupero ha accorciato le distanze, ma invano. 

La sfida si prospettava ardua, considerato che i neroverdi in crisi affrontavano la capolista più che mai desiderosa di non perdere punti preziosi. 

Il tecnico del Chieti, alla sua sconda presenza sulla panchina neroverde nella quattordicesima giornata di campionato ha dovuto rinunciare agli infortunati Mazzolli e Brugaletta, con Milizia che ha stretto i denti recuperando in extremis. 

Il match parte subito in salita per i neroverdi che all'11’ si trovano già in svantaggio. Cancelli con un destro al volo da fuori area batte Camerlengo. Passano pochi giri di lancette e Sansovini disegna una parabola imprendibile per l’estremo difensore teatino, siglando il 2-0. Notaresco in vantaggio di due reti praticamente con due tiri in porta. 

Ma il Chieti riesce a reagire e al 16’, su calcio d’angolo di Catalli, accorcia le distanze grazie a Fantauzzi che stacca più in alto di tutti di testa, battendo Ginestra. Il Chieti dopo un avvio in salita scalda i motori e prova a fare la sua partita con il Notaresco che riesce a gestire le sfuriate avversarie. Al 38’ è Bacigalupo a provare la conclusione da dentro l’area, ma Ginestra è attento. Sul finale di tempo si rivede il Notaresco, con il tentativo di Marcelli che Camerlengo spedisce in angolo. Barbiero manda tutti a riposo sul parziale di 2-1 per i padroni di casa.

Nella ripresa sono ancora i neroverdi a fare la partita, cercando in tutti i modi di arrivare al pari. Dopo soli quattro minuti Meola serve Catalli in posizione regolare, che con il pallonetto supera Ginestra, ma sulla linea deve fare i conti con l’intervento di Salvatori. Nell’azione proteste del numero 10 neroverde per un fallo di mano proprio di Salvatori sulla linea. Il Chieti allora schiaccia nella propria metà campo la capolista Notaresco e al 9’ su punizione di un ispirato Catalli, Venneri gira di testa verso l’incrocio dei pali, con Ginestra che vola e respinge in calcio d’angolo.

Mister Vagnoni capisce il momento di difficoltà e decide di richiamare due dei suoi, inserendo Pomante e Di Saverio passando così alla difesa a tre. Alla metà del secondo tempo è ancora il Chieti a provarci, questa volta con Traini che però non riesce a dare potenza alla sua conclusione. Il Chieti spinge senza trovare la via della rete, allora Di Meo richiama Milizia mandando in campo Bruschi. Proprio il neo entrato sciupa una buona occasione su un contropiede iniziato da Traini. Il tempo passa, il Chieti fa la partita, ma non riesce ad agguantare il pari e come accade spesso nel calcio il Notaresco in contropiede trova la rete del 3-1 grazie a Romano che mette la parola fine sulla partita.

Barbieri di Campobasso assegna 5 minuti di recupero, nei quali il Chieti riesce a guadagnarsi un calcio di rigore complice un tocca di mano su calcio d’angolo. Traini dal dischetto accorcia le distanze battendo Ginestra. Nonostante una buona prova dal punto di vista del carattere e della grinta, il Chieti esce sconfitto dal Savini di Notaresco per 3-2.

TABELLINO

Sn Notaresco (4-3-1-2): Ginestra, Di Stefano, Ghiani (9’ st Pomante), Mele, Salvatori, Gallo, Ikramellah (9’ st Di Saverio), Marcelli (20’ st Liguori), Romano, Cancelli, Sansovini (39’ st Gaetani). A disposizione: Colantonio, Leonzi, Morganti, Sorrini, Faggioli. Allenatore: Roberto Vagnoni

Chieti (4-4-2): Camerlengo, Fantauzzi, Brattelli, Meola, Venneri, Ricci, Bacigalupo, Milizia (30’ st Bruschi), Traini, Catalli, Paneccasio. A disposizione: Galante, Gautieri, Lupo, Mancini, Tacchi, Di Marco, Bruni, Mazzolli. Allenatore: Giuseppe Di Meo

Reti: 11’ Cancelli, 13’ Sansovini, 16’ Fantauzzi, 39’st Romano, 48’st Traini (r)

Arbitro: Maurizio Barbiero di Campobasso (Alessandro Parisi e Emanuele Fumarulo)

Note: spettatori circa 400 con buona rappresentanza ospite. Ammoniti: Mele, Marcelli, Bacigalupo, Brattelli, Liguori. Angoli: 3-7. Recuperi: pt 1’ st 5’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sant'Anna piange Pierluigi Orsini, oggi i funerali

  • Ferito da un colpo di fucile durante una battuta di caccia al cinghiale: è grave

  • Poste Italiane assume portalettere anche a Chieti e provincia

  • Lanciano in lutto per la scomparsa del dottor Brasile, morto durante l'escursione sulla Majella

  • Luisa, colpita ripetutamente e uccisa mentre scappava dal marito

  • Era originario di Lanciano uno dei due escursionisti morti sulla Majella

Torna su
ChietiToday è in caricamento