Cessione Chieti calcio, Attilio Di Stefano fa dietrofront: “Mi ritiro dalla trattativa”

L’imprenditore di Cupello due giorni fa diceva di essere a un passo dall’intesa con Di Giovanni

Un’estate che i tifosi del Chieti calcio non dimenticheranno facilmente. Ieri si è consumata un’altra puntata della “telenovela” relativa alla cessione del Chieti calcio. Dopo un mese di vere o presunte trattative e dopo l’annuncio dell’imminente firma che sarebbe dovuta arrivare oggi, Attilio Di Stefano dichiara ufficialmente di non essere più interessato ad acquisire il sodalizio neroverde. "Mi ritiro ufficialmente della trattativa – ha affermato l’imprenditore di Cupello – lo faccio per motivi personali e perché non voglio avere rapporti con una tifoseria così ostile nei miei confronti".

Un’avversione riaffermata anche negli ultimi giorni dagli ultras teatini che avevano ribadito a più riprese di essere "disposti a tutto pur di impedire l’ingresso di Di Stefano a Chieti". Da oltre un mese tiene banco nel capoluogo teatino la vicenda che vede il presidente dimissionario, Filippo Di Giovanni, da una parte e vari imprenditori dall’altra. 

Due i principali interlocutori interessati a rilevare il Chieti nell’ultimo mese: il già citato (e ritiratosi) Attilio Di Stefano e l’imprenditore teatino, Giulio Trevisan, molto gradito anche alla tifoseria. L’incontro tra Di Giovanni e Trevisan avvenuto la scorsa settimana, però, non è stato positivo e «da quell’incontro non ci siamo più confrontati – dice Trevisan – guardo all’evolversi delle trattative con interesse ma al momento sono fuori dai giochi. Spero che il Chieti finisca in buone mani».

Negli ultimi giorni sono spuntate anche altra cordate interessate a rilevare il Chieti. In primis quella formata dall’imprenditore teatino Walter Serpellini e il patron della Teate Basket Gabriele Marchesani. Un’opzione subito ridimensionata dallo stesso Marchesani che ha deciso di concentrarsi tutte le proprie energie sulla pallacanestro, mentre Serpellini ha detto di essere interessato solo a livello di sponsorizzazione.

L’ultima novità è rappresentata da una cordata che vede un altro gruppo di imprenditori abruzzesi rappresentati dall’ex dg del Penne, Antonio Mergiotti che in passato è stato anche dirigente nel Lanciano calcio del presidente Fabio De Vincentiis. Al momento l’unica certezza è relativa a una scadenza: il 12 luglio è la data ultima per presentare la domanda di iscrizione al prossimo campionato di serie D.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta in curva: arrivano i vigili del fuoco per estrarre il conducente dalle lamiere

  • Alcol e droga, strage di patenti: la Polstrada ne ritira 8 in una notte

  • Entra in casa della fidanzata dal balcone e la morde: 30enne arrestato a Chieti Scalo

  • Fuma una "canna" con gli amici alla villa, ma ha 12 dosi di marijuana nel marsupio: denunciato

  • Piante di marijuana alte due metri lungo il fiume Pescara: arrestati padre e figlio

  • Ciclista originario della provincia di Chieti muore a Roma dopo essere stato investito

Torna su
ChietiToday è in caricamento