Fumata nera sul Chieti calcio: Di Giovanni e Trevisan non trovano l'accordo

Botta e risposta tra l'attuale presidente del Chieti e l'imprenditore teatino dopo l'ultimo incontro

Sembrava si dovesse arrivare a un accordo e invece la cessione del Chieti calcio appare sempre più lontana. "Ho sempre avuto un profilo pacato a livello comunicativo su questa storia ma martedì, dopo l’ennesima presa in giro mi sento di dire che tutta questa storia è a dir poco strana". Questo il commento del presidente del Chieti calcio, Filippo Di Giovanni relativo all’incontro avuto con l’imprenditore teatino Giulio Trevisan a Pescara. L’appuntamento che sembrava dovesse essere quello buono per la chiusura della trattativa e il ritorno della società neroverde nelle mani di Trevisan si è concluso con l’ennesima fumata nera.

In particolare Di Giovanni spiega di essere rimasto infastidito da un episodio. "Un quarto d’ora prima del nostro incontro ho incrociato casualmente Trevisan in un bar in compagnia di Attilio Di Stefano. Nell’incontro successivo con me Trevisan si è presentato con un’offerta a dir poco inappropriata, al ribasso rispetto a qualche giorno fa". A questo punto Di Giovanni pone alcune questioni che a suo dire appaiono poco chiare. "Tutta questa storia è strana, ho subito pressioni furibonde, ricevuto offerte irrisorie e ho visto Di Stefano essere dipinto come il “male assoluto” ma poi mi trovo davanti a certe scene che mi lasciano perplesso".

Dall’altra parte Trevisan non ha alcun problema a far sapere di "aver parlato con Di Stefano come è normale fare con un potenziale competitor da parte di un imprenditore. Di Giovanni è infastidito perché è emerso che Di Stefano da tempo si è tirato fuori e non c’è alcun altro interessato alla società". Il passaggio societario del Chieti calcio assume sempre più i contorni di una telenovela.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A inizio settimana era spuntata fuori anche la possibilità di cessione alla cordata composta dall’imprenditore teatino Walter Serpellini e il patron della Teate Basket, Gabriele Marchesani poi subito ritirata da quest’ultimo. Nel frattempo si avvicina la scadenza per l’iscrizione al prossimo campionato di serie D fissata per il prossimo 12 luglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasto e Chieti piangono la scomparsa del professor Domenico Rossi, morto a 50 anni per un malore

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • Estate 2020: in spiaggia con la mascherina, sotto l'ombrellone a 1 metro di distanza. Come si andrà al mare

  • Oggi sposi, nonostante il Coronavirus: Jessica e Francesco si sono sposati a Chieti in attesa dei loro gemellini

  • Coronavirus: nessun nuovo caso in provincia di Chieti, ma c'è una persona morta

  • Proprietà e benefici delle fave, da mangiare rigorosamente con “pane onde”

Torna su
ChietiToday è in caricamento