Pallacanestro: Bls Chieti – Spes Fabriano 60-48 | Pronto riscatto

Una grande BLS Chieti torna alla vittoria conducendo dall’inizio alla fine il match interno contro la Spes Fabriano. Il 60-48 finale suggella una conduzione di gara perfetta da parte dei biancorossi, sempre in corsa per i primi posti della propria division

Gialloreto (foto D'Andrea)

Una grande BLS Chieti torna alla vittoria conducendo dall’inizio alla fine il match interno contro la Spes Fabriano. Il 60-48 finale suggella una conduzione di gara perfetta da parte dei biancorossi, sempre in corsa per i primi posti della propria division.  
La BLS inizia con Diomede, Gialloreto, Raschi, Feliciangeli e Rossi, mentre Fabriano schiera Stanic, Iardella, Liberati, Usberti e Castelletta. I teatini dimostrano subito di voler dimenticare la beffa di Matera, aggredendo gli avversari in difesa e dominando a rimbalzo. Solo lo 0/7 nel tiro da tre non consente ai ragazzi di Sorgentone, comunque avanti 14-8 dopo 10’, di prendere subito il largo.
I canestri di Raschi, Gialloreto e Rossi valgono un parziale di 14-3 che sembra mettere ko gli avversari, incapaci di trovare il modo di battere la superlativa retroguardia biancorossa. Sul -17 Stanic e compagni hanno un sussulto, ma Feliciangeli e Diomede riportano il vantaggio a livelli di guardia: all’intervallo il punteggio è 35-20.

Nel terzo periodo la BLS ha qualche passaggio a vuoto offensivo, ma il vantaggio resta sempre in doppia cifra nonostante qualche buona iniziativa di Sgobba. Di Emidio e Porfido danno un contributo importante facendo rifiatare i titolari, e quando Gialloreto si sblocca da tre il divario si avvicina alle 20 lunghezze (52-33 al 30’).
La partita non sembra avere molto da dire, ma una cervellotica decisione arbitrale (tecnico per simulazione a Di Emidio e canestro convalidato agli ospiti) rimette Fabriano in carreggiata: le triple di Stanic e Usberti riportano i biancoblu a -9 con più di 5 minuti da giocare. La BLS si affida nuovamente alla difesa, e pur non brillando per scelte offensive resta saldamente in controllo dell’incontro, non concedendo punti agli avversari per oltre 4 minuti. Gialloreto mette in ghiaccio la partita e la differenza canestri (all’andata la Spes aveva vinto di 7), fissando il risultato sul 60-48: il Pala Santa Filomena può far festa ancora una volta.
 
BLS Chieti – Spes Fabriano 60-48 (14-8; 35-20; 52-33)
BLS Chieti: Diomede 11, Gialloreto Fa. 14, Raschi 14, Feliciangeli 8, Rossi 10; De Gregorio ne, Gialloreto Fe. ne, Martelli, Di Emidio, Porfido 3. All. Sorgentone
Spes Fabriano: Stanic 7, Iardella 3, Liberati 3, Usberti 10, Castelletta 6; D’Arrigo 3, Loretelli ne, Fontani 4, Trapella, Sgobba 12. All. Giordani.
Rimbalzi: Chieti 37 (Rossi 17), Fabriano 31 (Usberti e Castelletta 9), Assist: Chieti 15 (Gialloreto Fa. 4), Fabriano 8 (Iardellla 3).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bere tanta acqua fa davvero bene? Tutti gli effetti benefici da conoscere

  • Il trattore si ribalta e lo travolge: muore un agricoltore di 53 anni

  • Scende dal mezzo in panne e viene investita da un'auto: morta una giovane

  • Ragazzo scompare da Orsogna, l’appello dei familiari

  • Le fiamme distruggono una carrozzeria: l'incendio è stato appiccato

  • Chieti, Tentano furto ad azienda di carni: messi in fuga dal proprietario

Torna su
ChietiToday è in caricamento