Teate Basket, da San Severo arriva Antonio Ruggiero

La guardia partenopea, classe 1981, dovrebbe rappresentare l'ultimo colpo di mercato per i teatini

La Teate Basket ha ufficializzato l’arrivo della guardia di 190 centimetri, classe 1981, Antonio Ruggiero, in uscita dalla Cestistica San Severo. Con l’inserimento nel roster dell’esperto metronomo partenopeo, si chiude la campagna acquisti della squadra del presidente Gabriele Marchesani il quale, con l’ausilio del GM Michele Paoletti e di coach Piero Coen, ha assemblato un gruppo che ha tutte le carte in regola per arrivare fino in fondo.

L’esterno campano, in virtù anche della sua duttilità e della sua capacità di ball handling, può offrire diverse soluzioni tattiche allo staff tecnico rivelandosi un vero e proprio regista aggiunto. Per di più l’abitudine a giocare partite importanti gli consente di far girare sempre al meglio la squadra leggendo bene le trame della gara e capendo quando mettere in ritmo i compagni o quando provare una soluzione personale.

Conclusa la formazione giovanile in spola tra la Juve Caserta e Roseto (dove fa il suo esordio in Serie A), Antonio lascia l’Abruzzo spostandosi di poco più a nord della costa adriatica a Jesi dove con l’Aurora disputa la stagione 2002/03 in LegaDue. L’anno seguente, dopo essere partito a Firenze, passa a Campli con cui conclude il torneo. Nel 2004/05 arriva l’offerta di Patti dove concretizza 11.6 ppg con il 50% da due ed il 38% da tre in 29 minuti in media d’impiego. Dopo la parentesi di Carife (05/06) in LegaDue, l’esterno di Napoli approda al Silver Basket Porto Torres in Serie B confezionando oltre 10 punti ad allacciata di scarpe impreziositi anche dai due recuperi di media a partita in fase difensiva. Il biennio con Fidenza (07/09) tra la Serie B e la Serie A Dilettanti lo vedono definitivamente esplodere a livello di rendimento viaggiando a 15 ppg con il 42% dalla linea dei 6,75 e con quasi 4 rimbalzi a partita. La tappa successiva del suo viaggio si chiama Ostuni nella quale resta per due anni (dal 2009 al 2011), prima di accettare l’offerta del CUS Bari: nel capoluogo pugliese fa registrare medie importanti fino ai 18 ppg nei playout del 2011/12. Dopo Scafati con cui milita in A2 Silver (13/15), Ruggiero si lega ad Orzinuovi con la quale festeggia la promozione a Montecatini nel 2016/17, venendo riconfermato anche per la stagione successiva in Serie A2 in cui riesce a ritagliarsi un buon minutaggio sebbene il campo decreterà la retrocessione dei lombardi. Lo scorso anno la Cestistica San Severo ha deciso di puntare su di lui per il salto di categoria sfiorato ma fallito sempre al PalaTerme.

Antonio Ruggiero: “Sono molto contento della scelta fatta. La Teate Basket ha dimostrato di essere un club strutturato ed ambizioso e, nonostante abbia una storia abbastanza recente, lo scorso anno ha ampiamente dato prova di crescere sempre di più puntando a vincere il campionato. Dal presidente Marchesani fino a coach Coen, tutti hanno forti motivazioni ed io voglio contribuire alla promozione in Serie A2”

Coach Coen commenta così l’acquisto di Ruggiero: “Lo stesso discorso fatto per Rezzano deve essere riproposto per Ruggiero. Antonio ha alle spalle una carriera importante e vincente, il che lo rende un top player della categoria. Il fatto che due giocatori così importanti abbiano scelto di venire a Chieti significa anche che abbiano apprezzato il lavoro svolto fin qui dalla Teate Basket, gratificando gli sforzi di tutti gli addetti ai lavori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in bilico sullo strapiombo, tragedia sfiorata in via della Liberazione

  • Il principe Alberto di Monaco in visita privata alle tenute Masciarelli

  • Fuggono all'alt della polizia, folle inseguimento in centro sul motorino rubato

  • Mercatini natalizi a Chieti, per respirare la magica atmosfera delle feste

  • Natale 2019: tra giochi di luce e un'atmosfera da sogno si è riaccesa la villa di Lido Riccio

  • Esplosivo nascosto nelle campagne: sgominata la "banda della marmotta", pronta a far saltare in aria un altro bancomat

Torna su
ChietiToday è in caricamento