Squalifica per doping, Iannone chiede annullamento: l'agenzia mondiale chiede 4 anni

Sono attese novità nelle prossime settimane. La data dell'udienza deve ancora essere fissata

Dopo la squalifica di 18 mesi per doping ricevuta dalla federazione italiana motociclismo Andrea Iannone attende la sentenza. La Corte di Arbitrato per lo Sport ha registrato il ricorso in appello contro lo stop scattato il 31 marzo.

Il pilota vastese della Aprilia era stato trovato positivo a steroidi anabolizzanti androgenici esogeni.

L’assunzione di sostanze proibite era stata definita "accidentale", ma ciò non aveva precluso la comminazione della pena.

Ora in appello Iannone chiede l’annullamento di tale sentenza, mentre l’Agenzia Mondiale Anti-Doping chiede che la pena venga tramutata in 4 anni di sospensione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono attese novità nelle prossime settimane: la data dell'udienza deve ancora essere fissata

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte: muore un giovane di 22 anni, ferita una donna [FOTO]

  • Pestaggio fuori dal pub del centro: 23enne in ospedale con fratture al volto, caccia agli aggressori

  • Assegno familiare: tutti i requisiti per ottenerlo

  • Università post Covid, innamorata di Chieti si laurea alla D’Annunzio, gli amici: “Le abbiamo donato la presentosa”

  • Coronavirus: cinque nuovi casi oggi in Abruzzo, nessuno in provincia di Chieti, ma si registra un decesso

  • Molestia sessuale a una minorenne con la scusa di chiedere indicazioni stradali: denunciato un 61enne

Torna su
ChietiToday è in caricamento