← Tutte le segnalazioni

Altro

L'appello alla politica di un pendolare dopo l'ennesimo incidente stradale: "Basta morti, trovate una soluzione"

Redazione

L'ennesimo incidente stradale, che ieri è costato la vita a una donna e ha causato il ferimento di altre dieci persone, non ha lasciato indifferenti i pendolari, che ogni giorno percorrono le strade abruzzesi per andare a lavorare. Come Massimiliano Barattucci, cittadino di Palmoli, che quotidianamente viaggia sulla Trignina, proprio la strada del tragico schianto di ieri, che si sfoga dopo aver visto andar via "troppe persone conosciute", a causa di incidenti causati a volte anche dalle pessime condizioni delle arterie. 

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il suo sfogo: 

A cosa serve il sindacato? A tutelare i lavoratori. E la politica, a cosa serve la politica? A tutelare i cittadini. O almeno dovrebbe. Stamattina la classe politica ha fallito di nuovo. Ha fallito nei confronti di tutti, nei confronti di una giovane mamma. Quanto tempo ancora vi serve per trovare una soluzione? Quante vittime ancora vi servono? Ditelo anche a noi, almeno abbiamo una data.

Diteci su chi dobbiamo far speranza! Se sulla fortuna o su un camionista non distratto. Cercate di fare qualcosa. Siamo papà, mamme e giovani che ogni santo giorno percorriamo quella strada per andare a lavoro, si per andare a lavoro. Sono anni e anni ormai che cerchiamo di ricordare gli incidenti, ma ce ne sfugge sempre qualcuno perché sono tanti, troppi. Le promesse fatte nei successivi 3 giorni e ogni 5 anni non bastano più. Vogliamo risposte concrete, azioni. Ci rappresentate, ahimé. Ed io oggi, al vostro posto, mi sentirei per l'ennesima volta un po' in colpa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

  • Congratulazioni Nausica, neodiplomata con 100 al "Di Savoia" di Chieti

  • Il vento fa cadere un grosso albero nella zona industriale

  • Ritrovarsi dopo 53 anni dal diploma all'Itis: la V chimici sez. A si riunisce

  • Una domenica in piscina fra i divieti: chiusa la vasca per i piccoli, non ci sono ombrelloni e lettini da affittare

Torna su
ChietiToday è in caricamento