← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Erba e alberi sulla provinciale tra Guardiagrele e Vacri: "Due auto non ci passano"

Redazione

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Dai lettori arriva una segnalazione sulle condizioni della strada provinciale in località Piano Palomba, che collega Guardiagrele a Filetto, Casacanditella e Vacri. L'arteria è interdetta ai mezzi pesanti, come recita un cartello stradale, ma in alcuni punti anche le auto fanno fatica a passare. La carreggiata quasi non si vede più tanto è sommersa di erbe, sono scesi giù anche gli alberi.

Sulla strada, che conduce anche alla zona industriale di Guardiagrele, per questo motivo spesso due automobili non riescono a passare contemporanemente nei rispettivi sensi di marcia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Ma ci puo essere al mondo un popolo piu deficiente di quello italiano? Io credo che siamo unici Paghiamo tasse da orbi ci trattano da pecore Disservizi e sporcizia ovunque. Poi arrivano da chissa dove e la tavola calda e apparecchiata. Meritiamo la sedia elettrica. Trentanni che non si fa uno sciopero serio. Andiamo solo a votare ogni 15 giorni per decidere chi ci deve rubare e fregare la nostra vita e i nostri risparmi. Non ho piu parole! Dobbiamo solo vergognarci

  • Stetv a la cas. Mo e quand jet a vuta'. Manco in africa!

Segnalazioni popolari

Torna su
ChietiToday è in caricamento