← Tutte le segnalazioni

Altro

Scivolò sul ghiaccio non rimosso: gli eredi devono risarcire il Comune

Se un passante scivola sul ghiaccio non rimosso dal Comune, la colpa non è di quest'ultimo e, secondo il tribunale di Ortona, deve anche risarcire l'ente. A raccontare quanto accaduto nel 2012 a un ortonese, D.T., deceduto, all'epoca dei fatti 62enne, è il figlio.

"Mio padre stava andando a far visita ad un cliente - racconta - mentre attraversava la piazza (nella foto) è scivolato dalle scale per la presenza di ghiaccio non segnalata dal Comune Ortona e si è fatto male alla spalla. Portato via con ambulanza, successivamente ha chiesto un risarcimento al Comune che però si è opposto. Mio padre pertanto è stato costretto ad andare in causa per essere risarcito del danno subito".

La 'sorpresa' arriva a fine 2016 quando il tribunale di Ortona con sent. n. 282/2016 dell' 11/11/16 rigetta la richiesta di risarcimento sostenendo che "l'uomo sarebbe dovuto passare per un'altra strada e che il Comune non ha colpa perchè non può vigilare tutti i posti. Inoltre ha condannato noi eredi a pagare 4500 euro al Comune di Ortona. Oltre al danno anche la beffa".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (14)

  • Società dei diritti e non dei doveri. Bisognerebbe rileggere Giuseppe Mazzini.

  • Avatar anonimo di Filomena
    Filomena

    Che vergogna, mi dispiace per la persona morta 

  • Avatar anonimo di barone nero
    barone nero

    Che schifezza!giudici e politici vergognatevi

  • Mi dispiace per il malcapitato, la cui morte, se non ho capito male, è avvenuta per altri motivi. Questo inverno anche io sono scivolato sul ghiaccio su un marciapiede, fortunatamente non mi sono fatto nulla, ma la colpa era solo mia non ho pensato neanche minimamente a fare un'azione legale. Anche se il comune avesse rimosso il ghiaccio un'ora prima del mio passaggio si sarebbe comunque potuto riformare! Come potete solo minimamente pensare che un comune possa rimuovere ogni accumulo di ghiaccio in maniera perenne? Giusta la condanna e giusto anche il pagare i danni, perché il comune dovrebbe pagare le spese legali per una persona che per sfortuna o distrazione è scivolata sul ghiaccio? La formazione del ghiaccio non è neanche imputabile ad una cattiva manutenzione, per cui la condanna, oltre che giusta, la trovo ovvia. Mi dispiace, ma anziché cercare un colpevole che non esiste io mi concentrerei più sul fatto che bisogna prestare attenzione se di inverno la strada è bagnata perché può formarsi ghiaccio, peggio ancora se ha nevicato. Io mi rifarei su chi ha consigliato i signori a fare causa. Ripeto, mi dispiace. Il maniera molto umile io consiglierei di non fare ricorso perché a mio avviso si tratterebbe di una sconfitta sicura. PS: io ho espresso la mia idea sulla base dell'articolo, poi se ci sono altri dettagli importanti non lo so.

    • Lei sembra di parte, comunque se una scalinata è ghiacciata il comune non serve che lo rimuova, basta solo segnalarlo,chiudere il passaggio e segnalare un altra strada da fare ad Ortona non ci sono solo gli abitanti ma anche persone di fuori che non conoscono tutte le strade. Non è giusto condannare gli eredi a pagare le spese del comune, se come dice lei non ci sono colpevoli allora le spese dovevano ripartite tra le parti. Inoltre il giorno dopo è scivolata un altra persona perché dopo l'accaduto la strada era ancora così

      • Io non sono di parte, ho semplicemente espresso una mia idea. Credo sia materialmente impossibile prevenire le cadute a causa del ghiaccio, ovvero pulire tutte le gradinate e i marciapiedi, come espresso nella sentenza (almeno nella parte riportata nell'articolo). Le faccio un esempio: se la sera stessa il comune avesse fatto rimuovere il ghiaccio, il giorno dopo probabilmente la seconda persona sarebbe potuta cadere ugualmente poiché il ghiaccio si sarebbe riformato. Se il comune dovesse chiudere ogni marciapiede per pericolo di ghiaccio in inverno sarebbe impossibile andare a piedi, ed io abito a Chieti dove questo pericolo credo sia più accentuato. Per questo motivo che credo sia giusta la sentenza; poi, per quanto riguarda il risarcimento, credo si tratti delle spese legali, e, se il comune è stato coinvolto in una causa in cui ha avuto ragione è giusto che non paghi; se una persona viene denunciata, ma poi gli danno ragione mi sembra logico che paghi le spese chi la denuncia l'ha effettuata. Ho notato che è stato lei ad effettuare la segnalazione: se lei è una delle parti in causa secondo me (e ripeto: in base solo a ciò che ho letto) dovrebbe riflettere bene, con la sua famiglia, se fare o meno ricorso. Ad ogni modo, le auguro di fare la scelta migliore.

        • secondo me no. quanta gente cade nelle buche si fa male e il comune risarcisce la parte lesa, le assicurazioni servono per questo motivo, a Padova dove abito se c'e ghiaccio per la strada prima di tutto buttano il sale, seconda cosa mettono i cartelli di pericolo e terza cosa ci sono i vigili che indicano dove passare e padova fa 300 mila abitanti perchè secondo lei il comune fà questo? lasciamo perdere il discorso dei soldi ma è giusto che la gente che esce di casa per andare a lavorare, a scuola o semplicemente a fare la spesa deve correre il rischio di spaccarsi la schiene perchè il comune non ha segnalato o buttato il sale?

  • Governo ladro e schifoso

  • Non c'è mai giustizia in Italia!!! Faranno di tutto per non risarcire ...troveranno scappatoie.....come solito fare i comuni! Qst è l'italia :-(

  • faremo ricorso contro questa ingiusta sentenza

Segnalazioni popolari

Torna su
ChietiToday è in caricamento