← Tutte le segnalazioni

Piazza Trento e Trieste: un "aggiustamento" all'italiana!

Il 27 gennaio ho postato una foto che evidenziava alcuni vasi che occupavano l'attraversamento pedonale in Piazza della Trinità. Questa mattina ho visto che il problema è stato "aggiustato" all'italiana! E' stato spostato il cestino dei rifiuti, quindi c'è più spazio, ma cari amministratori, li rielenco: Di Primio, Colantonio, Di Felice ognuno responsabile per la sua competenza, secondo voi, questi vasi devono occupare l'attraversamento pedonale? O qualche potente vuole che siano così sistemati?

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di puffetta
    puffetta

    Tanto è inutile togliere quei vasi e il bidone, dato che al chietino, anche se ha 2 marciapiedi larghi 3 metri e liberi, gli piace camminare in mezzo alla strada...

  • Avatar anonimo di Salvor Hardin
    Salvor Hardin

    Luciano Pellegrini è sempre piacevole leggerlo ma talvolta anche lui cade nella tentazione di scrivere giusto per fare qualcosa. Non è una colpa, capita spessissimo pure a me. Togliere quei vasi che non danno alcun fastidio ai pedoni (forse un po' di noia agli invalidi, la cosa è da controllare) significherebbe di fatto autorizzare frotte di incivili a parcheggiare lì i loro mezzi, a qualsiasi ora del giorno e della notte, tanto o i vigili non ci sono per orario o comunque loro stanno, fancazzisti stravaccati, nei bar nei pressi, pronti a scappare. E allora sì che i pedoni non passerebbero. Lo abbiamo sperimentato nei decenni e il redattore, che ha qualche anno più di me, dovrebbe ben ricordarlo. Possiamo criticare l'estetica, la qualità ed anche il "posizionamento fine" di tali barriere. Non, finché il nostro livello di civiltà è così disgraziatamente basso, la loro esistenza.

Segnalazioni popolari

  • Auto rubata nella notte in via Principessa di Piemonte

  • Colle San'Antonio, benvenuti nella giungla: strade nel degrado tra Chieti e Bucchianico

  • Via Arniense, vetri rotti ed erbacce tra i mattoni al palazzo della Curia

  • L'ennesimo grido d'allarme della periferia abbandonata: degrado nella zona dell'ex San Camillo

Torna su
ChietiToday è in caricamento