Autobus troppo pieni il primo giorno di scuola: ritardi e disagi per gli studenti dei paesi limitrofi

Primo giorno di scuola nel caos per gli studenti di Casalincontrada e di altri Comuni. La denuncia di un papà: "Ragazzi lasciati in mezzo alla strada. Chiederemo il rimborso parziale dell'abbonamento"

Primo giorno di scuola da dimenticare per gli studenti dei comuni limitrofi e le loro famiglie. Le corse degli autobus Tua che non ancora osservano l’orario scolastico questa mattina erano strapiene e avrebbero lasciato a piedi alcuni studenti che così hanno dovuto farsi accompagnare dai genitori a Chieti o prendere il mezzo successivo, arrivando tardi a scuola. Lo stesso disagio, come hanno riferito i ragazzi, si è verificato al ritorno.

A raccontarlo a ChietiToday è un genitore: “La corsa Casalincontrada - Chieti del servizio Tua delle ore 7,25 ha lasciato a piedi più di cinquanta ragazzini nel primo giorno di scuola: i pullman – spiega Rino Tomassetti - sono risultati subito pieni e in tanti sono dovuti ricorrere a passaggi di fortuna o addirittura hanno dovuto aspettare la corsa dell'ora successiva, con conseguente ritardo sin dal primo giorno. Anche la corsa di ritorno delle 14 con partenza dal Terminal era stracolma: i ragazzi sono stati fatti scendere. Qualcuno ha chiamato la polizia e dopo un bel po’ si è deciso di lasciar partire il ‘carico umano’”.

Anche a Miglianico e in altri paesi ci sono stati problemi simili ma alle lamentele dei genitori l’azienda del trasporto pubblico ha risposto che gli orari sono in linea con l’ordinanza regionale che indica la riapertura delle scuole il 16 settembre (ma molti istituti hanno anticipato a questa settimana), per cui fino a quella data non entrerà in vigore l’orario 'invernale'. 

“Gli abbonamenti però – fa presente papà Rino - partono dal primo settembre e non c'è stato alcun annuncio da parte di Tua riguardo al raddoppio delle linee. Noi genitori siamo intenzionati a sporgere denuncia ea chiedere il rimborso dell’abbonamento delle prime due settimane di settembre. Restiamo in attesa per domattina, ma siamo convinti i disagi saranno gli stessi”.

E lunedì 16, invece, è previsto uno sciopero del trasporto pubblico urbano ed extraurbano. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Chieti usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

Torna su
ChietiToday è in caricamento