Qualità delle mense scolastiche, Di Biase smentisce le accuse: "Nessuna lamentela"

L'assessore alla pubblica Istruzione interviene dopo le critiche rivolte dal consigliere di maggioranza Emiliano Vitale (FI) sulla qualità delle mense scolastiche cittadine

“Una conferenza per ristabilire la verità ed evitare allarmismi su un tema delicato che riguarda il benessere dei bambini”. Queste le parole pronunciate dall’assessore alla Pubblica Istruzione, Carla Di Biase, in apertura dell’incontro convocato oggi in Comune per rispondere al “fuoco amico” delle dichiarazioni del consigliere comunale di maggioranza, Emiliano Vitale (Forza Italia), che due giorni fa aveva obiettato sulla “qualità dei pasti del sevizio mensa scolastico cittadino” e chiesto una commissione urgente sul tema anche in relazione alla “ripubblicazione del bando di assegnazione del servizio”.

Questa mattina l’assessore Di Biase insieme a Carla Barresi, responsabile di area della Ladisa Ristorazione, società che gestisce il servizio mensa cittadino e la consigliera Stefania Donatelli (Fratelli d’Italia) ha rispedito le accuse al mittente.

"Bisogna ripristinare la verità dei fatti con dati certi. Sono 1800 i bambini che usufruiscono del servizio mensa e le lamentele che apprendo dalla stampa sono solo due. Né i presidi, né le commissioni, né le sub-commissioni - spiega Di Biase - hanno ricevuto lamentele, anzi proprio ieri sono arrivati i giudizi di queste ultime che da dieci giorni girano a campione nelle mense scolastiche risultano voti ottimi sulla qualità. Inoltre, annunciamo che si sta procedendo al nuovo bando di gara per assegnare il servizio di refezione scolastica che pubblicheremo entro il 31 dicembre 2020 in quanto il bando vecchio prevedeva un accordo per 4 anni + 1 e quindi la Ladisa usufruisce ora dell’ultimo anno che scade a febbraio 2020 e verrà prorogato fino al termine dell'anno scolastico".

Dello stesso avviso è Carla Barresi della Ladisa Ristorazione, che spiega di "non aver ricevuto alcuna lamentela nonostante sia a stretto contatto con i genitori degli alunni anzi - aggiunge Barresi - ieri abbiamo proposto il menu 'sapori d'autunno' che i bambini hanno accolto ben volentieri".

Infine la consigliera comunale Stefania Donatelli, che è anche presidente della commissione Sanità, sulla questione ha raccontato di aver "ricevuto lunedì scorso una richesta di convocazione urgente della commissione. Io, visto che si tratta di temi delicati che riguardano i bambini l'ho accolta. Di certo - spiega la consigliera - alla luce di quanto illustrato questa mattina e i costi che una commissione comporta - conclude Donatelli - si poteva anche evitare e discuterne in consiglio comunale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in bilico sullo strapiombo, tragedia sfiorata in via della Liberazione

  • Il principe Alberto di Monaco in visita privata alle tenute Masciarelli

  • A fuoco camion che trasportava agrumi: chiusa l'autostrada tra Francavilla e Chieti

  • Le 4 migliori pasticcerie di Chieti secondo Tripadvisor

  • La troupe della Rai gira sulla Majella per la trasmissione di Alberto Angela

  • Fuggono all'alt della polizia, folle inseguimento in centro sul motorino rubato

Torna su
ChietiToday è in caricamento