Balkan Cinema express: gli studenti di Crecchio, Orsogna e Ortona diventano critici cinematografici

Saranno loro la giuria del premio del cortometraggio balcanico che sarà protagonista nell'ambito del Festival itinerantee i cui protagonisti saranno premiati, alla presenza degli studenti, il 7 maggio ad Orsogna

Juliette Binoche

Saranno cento studenti di quattro scuole abruzzesi a comporre la giuria del Balkan Cinema Express, il Premio del Cortometraggio Balcanico nato dalla collaborazione con Artimpulse e il Balkan Film Food Festival che si svolge tutti gli anni a luglio in Albania e la cui presentazione  avverrà ad Orsogna nell’ambito del Festival Internazionale Artinvita (26 aprile – 12 maggio).

Per arrivare preparati all’evento i giovani  cineasti seguiranno dei veri e propri corsi grazie al Festival che  quest’anno festeggia una seconda edizione di grande qualità portando  
ad Orsogna, Crecchio e per la prima volta Ortona, artisti di levatura  internazionale ed espressione di tutte le forme artistiche, cinema compreso.

I neo critici cinematografici si sono già messi a lavoro e la prima tappa di Marco Cicolini, direttore artistico di Artinvita, è partita  proprio da Orsogna dove è stato coinvolto nell’iniziativa l’Istituto  Comprensivo cui si aggiungono il Liceo Artistico G. Palizzi di  Lanciano, il Liceo Scientifico A. Volta di Guardiagrele e l'Istituto Tecnico Commerciale L. Einaudi di Ortona. Gli incontri proseguiranno  fino al 10 aprile. I ragazzi guarderanno i film in concorso, confrontarsi tra di loro e con il “professore” così da stabilire dei  parametri da seguire per giudicare il miglior film, la miglior  fotografia e la miglior colonna sonora. Sono 13 i cortometraggi in  concorso. La premiazione si terrà il 7 maggio alle 21 al teatro comunale di Orsogna. Occasione in cui i giovani registi potranno  incontrare anche tre importanti produttori cinematografici che saranno  ospiti del Festival Artinvita.

Il cinema sarà dunque grande protagonista in questa edizione. Ampia,  infatti, la sezione cinematografica nelle due settimane di Festival  (dal 26 aprile al 12 maggio) Una selezione fatta dalla madrina del  festival Juliette Binoche (foto), un omaggio alla sua carriera con la  proiezione de Les Amants du Pont-Neuf di Leos Caarax, ma anche  l’ultimo film di Wim Wenders, tanto per citarne uno, Pope Francis-A  man of his word, alla cui proiezione sarà presente anche l’autore delle colonne sonore dei suoi capolavori, Laurent Petitgand che il 1 maggio si esibirà in concerto a Crecchio.

Potrebbe interessarti

  • Come Angelina Jolie, anche alla Asl di Chieti si può fare il test genetico per i tumori al seno e all'ovaio

  • All'ospedale di Chieti nasce "Spazio mamma", per prevenire e curare la depressione in gravidanza

  • Sushi a Chieti: 6 locali da non perdere

  • Birre artigianali a Chieti: 3 locali per veri intenditori

I più letti della settimana

  • Moto contro furgone lungo la Tiburtina: muore centauro teatino

  • Inseguimento da film sull'Asse attrezzato, la polizia sperona l'auto rubata per bloccare i fuggitivi

  • Si è spento a 56 anni Gaetano Bellia: la camera ardente in azienda

  • Dramma a Fara San Martino, massi si staccano e colpiscono gruppo di escursionisti: donna in coma

  • Schianto mortale a Brecciarola, la vittima è un altro centauro

  • Scontro fra auto e moto, ferito seriamente un motociclista

Torna su
ChietiToday è in caricamento