Strade dissestate e infiltrazioni nelle palazzine Ater: continuano le richieste d'aiuto del Villaggio Celdit

Il quartiere è stato l'ultima tappa del tour del movimento Ideabruzzo in vista delle elezioni comunali, che ora ha chiesto un incontro al presidente dell'azienda per l'edilizia residenziale

Non cambiano, con il passare degli anni, le richieste dei cittadini che vivono al Villaggio Celdit, quartiere in una delle zone più importanti di Chieti Scalo, nei pressi dell'università d'Annunzio e dell'ospedale clinicizzato. Nel tour che precede le elezioni comunali, il movimento IdeAbruzzo ha organizzato un incontro per chiedere a chi ci vive quali siano i problemi più urgenti del quartiere. 

E, come ormai fanno da anni, i cittadini hanno sottolineato le mancanze subite da tempo: l'assenza di decoro del verde pubblico, strade ridotte male, infiltrazioni d'acqua negli edifici Ater. All'ente, erano arrivati fondi Cipe per 13 milioni e 600 mila euro, che hanno permesso di avviare alcuni lavori di riqualificazione la scorsa primavera, ma ora il cantiere è fermo. 

Tra i nodi da sciogliere, la competenza di strade e marciapiedi, che da tempo Comune e Ater rimbalzano senza arrivare a una soluzione, con buche ed erba alta.

"Sono stato invitato a visitare alcuni appartamenti - racconta Andrea Di Ciano di IdeAbruzzo - ora immaginate di abitare all’ultimo piano di una palazzina, di essere in casa, e che sia una giornata di pioggia, di essere spinti poi a entrare in bagno a causa di un rumore che ricorda quello di una cascata d’acqua; guardate nell’immediato il lampadario perché proprio intorno alla lampadina, dal controsoffitto, viene giù acqua senza fermarsi. Insomma, non dev’essere un bel vedere e una bella sensazione essere costretti, in casa, ad afferrare una bacinella perché raccolga questa pioggia. Tutto questo accade da anni negli appartamenti dell'Ater di via Pescara.

"Non è bastato un isolamento, fatto dagli inquilini a loro spese: da anni l'acqua piovana continua ad entrare nelle case. A poco sono valse le chiamate ai vigili del fuoco - aggiunge - che chiedono a salvaguardia della pubblica e privata incolumità di disporre con la massima urgenza verifica di sopralluogo da parte di tecnico abilitato, e all’Ater. Parliamo di diritto alla casa, ricordiamo il dovere di essere civili, umani e responsabili anche verso gli altri. Diritti e doveri".

IdeAbruzzo ha chiesto un incontro con il presidente dell'Ater, Antonio Tavani, per riportare le problematiche riscontrate al Villaggio Celdit e in Via Sallustio al tricalle.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita nel giorno del suo compleanno: tragedia al Tricalle

  • Nuovo caso positivo al Covid 19: è un paziente in ospedale a Chieti, domiciliato a San Salvo

  • Bimbo di 3 anni investito mentre attraversa la strada con la mamma: panico a Chieti Scalo

  • È morto l'assessore Antonio Viola

  • Lite tra condomini a Chieti finisce a colpi di forbici: denunciati in due

  • Fossacesia si stringe nel dolore e si prepara a dare l'ultimo saluto a Sabrina

Torna su
ChietiToday è in caricamento