La Regione taglia un milione di km al trasporto pubblico, a rischio le corse bus di Lanciano

Il presidente del consiglio comunale di Lanciano Leo Marongiu raccoglie le preoccupazioni dei pendolari. A rischio alcune corse per Pescara in favore della tratta extraurbana Giulianova-L'Aquila-Roma

Con il taglio di un milione di chilometri del trasporto pubblico locale deciso dalla Regione Abruzzo, è a rischio anche il servizio bus Lanciano-Pescara che perderebbe alcune corse. Lo fa presente il presidente del Consiglio comunale di Lanciano Leo Marongiu che si appella alla giunta regionale e ai vertici Tua affinchè non sia la città di Lanciano a pagare le conseguenze del potenziamento della tratta extraregionale da Giulianova - L'Aquila -  Roma.

"Il consiglio regionale ha trasformato in legge  il progetto di legge 42/2019 che prevede l'inserimento nei servizi minimi della tratta Giulianova-Aq-Roma a invarianza di bilancio e con una perdita secca di circa 125 mila euro al mese - sottolinea Marongiu - Ciò significa che dovrà essere recuperato e dunque tagliato altrove oltre 1 milione di km di corse in Abruzzo. A causa di questo provvedimento, dunque, la giunta regionale deciderà di tagliare corse regionali per favorire con grande perplessità una tratta extraregionale da Giulianova per Roma che trova anche ampia copertura nel mercato a prezzi concorrenziali. Il presidente della Tua ed il management Tua hanno parlato di una necessaria "razionalizzazione" da fare tra 800 mila ed 1 milione e 250 mila chilometri su gomma".

Secondo il presidente del Consiglio comunale di Lanciano il rischio è che si decida di tagliare sulle otto corse bus per Pescara dal comprensorio frentano. "Si potrebbe intervenire - suggerisce - su eventuali duplicazioni bus delle corse prestate in treno in orari assimilabili, ma a patto di intervenire sui servizi che mancano, come le corse domenicali e nei festivi da Lanciano a San Vito Chietino, per la Costa dei Trabocchi, passando per la stazione di via Bergamo. Raccolgo diverse lamentele, specie da turisti e studenti, per l'assenza di collegamenti domenica e festivi". Su quest'ultimo punto Marongiu alcune settimane fa ha inviato una lettera al presidente della Tua Giuliante.

"Nessun taglio secco dunque senza un contestuale intervento per migliorare l'offerta di servizi. Entro pochi giorni - conclude Marongiu - la Giunta regionale produrrà il proprio lavoro e resto in attesa di verificarne gli atti".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Chieti usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al Comune di Ortona concorso pubblico per sette posti a tempo indeterminato

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • Accoltellata nel cortile di casa a Francavilla: non ce l'ha fatta Aliona Oleinic

  • Casoli, il mezzo agricolo gli trancia la gamba: agricoltore muore dissanguato

  • Va a prendere il figlio a scuola e viene investito in pieno centro

  • Sequestro dei macchinari dopo l'incidente mortale sul lavoro, blocco forzato alla Sevel

Torna su
ChietiToday è in caricamento