Stipendi dimezzati alla Fondazione Mileno, Smargiassi (5 stelle) presenta un'interpellanza

Il consigliere vuole conoscere gli accordi tra Regione Abruzzo e strutture sanitarie private e a che punto sia l’approvazione dei tetti di spesa per il corrente anno 2020

Dopo il caso della Fondazione Mileno, con gli stipendi dimezzati, il consigliere regionale del Movimento 5 stelle Pietro Smargiassi depositerà un’interpellanza per conoscere lo stato d’attuazione degli accordi tra Regione Abruzzo e le varie strutture sanitarie private regionali, e per capire a che punto è l’approvazione dei tetti di spesa per il corrente anno 2020.

“Il caso denunciato nei giorni scorsi circa il mancato pagamento di una parte degli stipendi della Fondazione Mileno di Vasto - commenta - è di una gravità assoluta e merita di essere approfondito, soprattutto se, come denunciato, le responsabilità del ritardo fossero ascrivibili a Regione Abruzzo o alle Asl territoriali. È necessario quindi portare la vicenda all’attenzione del Consiglio Regionale, sede in cui auspico che l’assessore Verí fornirà le spiegazioni del caso, soprattutto sulla mancata definizione dei tetti di spesa per l’anno 2020. Nel mentre – conclude Smargiassi – spero che anche il direttore generale Schael, al quale i problemi della sanità teatina sembrano scivolare addosso con una certa indifferenza, voglia fornire a stretto giro la propria versione dei fatti, anche nell’ottica di comprendere la reale entità del problema”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore investita dall'auto con la figlia minorenne a bordo: la vittima era di Chieti

  • Morto l'uomo investito da un'auto lungo la fondovalle Alento a Torrevecchia [FOTO]

  • Morto investito lungo la fondovalle Alento: la vittima è Aldo D'Angelosante

  • Morto l'uomo caduto all’interno della scala mobile di Chieti

  • C'è crisi ma non si trovano i lavoratori da assumere: a Chieti e provincia mancano venditori, camerieri e camionisti

  • In auto con due chili di cocaina pura: arrestato dopo inseguimento da Chieti Scalo a Vasto

Torna su
ChietiToday è in caricamento