Scuole più sicure: indagini su 58 istituti abruzzesi per verificare interventi su solai e controsoffitti

I deputati M5s Vacca e Colletti: “Avremo studenti in scuole più sicure anche in Abruzzo". Il Governo ha stanziato 65,9 milioni di euro

Verifiche sulle scuole in Abruzzo: sono online le graduatorie del Piano da 69,5 milioni per verifiche e interventi su solai e controsoffitti. Ad annunciarlo i deputati del M5S Gianluca Vacca e Andrea Colletti, a seguito della pubblicazione sul sito del Ministero dell’Istruzione delle graduatorie del bando per un Piano straordinario per le verifiche dei solai e dei controsoffitti degli edifici pubblici adibiti a uso scolastico e per eventuali interventi, urgenti, sulle situazioni di criticità che emergeranno dalle indagini.  

In Abruzzo sono 58 le indagini autorizzate. “Avremo studenti in scuole più sicure anche in Abruzzo - dicono Vacca e Colletti - intervenire rapidamente per assicurare ai nostri studenti il diritto di formarsi e crescere in ambienti sicuri è una delle tante promesse che questo Governo ha mantenuto e sulle quali continuerà ad investire. Purtroppo sappiamo bene che una delle maggiori ragioni di insicurezza delle nostre scuole è il crollo di intonaco dai soffitti: proprio nei giorni scorsi si sono verificati dei casi in due istituti. Ed è per questo che siamo impegnati giorno dopo giorno per fare concretamente dell'edilizia scolastica una delle nostre priorità” sottolineano i 5 stelle. 

Gli interventi candidati sono stati selezionati sulla base di precisi criteri: vetustà degli immobili, con particolare riferimento agli edifici costruiti prima del 1970; presenza all’interno di una zona sismica; popolazione scolastica coinvolta; assenza di finanziamento negli ultimi 5 anni per interventi strutturali o per indagini diagnostiche; eventuale quota di cofinanziamento.

"C’è ancora tanto da fare ma siamo sulla buona strada” concludono Vacca e Colletti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

  • Chiesa, cambia il 'Padre nostro', monsignor Forte: "Nuova versione sarà ufficiale dopo Pasqua"

Torna su
ChietiToday è in caricamento