Sanità, Di Primio incontra l’assessore regionale Verì assieme al Comitato ristretto dei sindaci

L'assessore alla Sanità Verì ha comunicato la sua volontà "di lavorare perché si prosegua il percorso già avviato del Dea funzionale di II livello riconoscendo l’importanza della Cardiochirurgia del capoluogo teatino"

Dea di II livello Chieti e Pescara, edilizia ospedaliera e project financing di Chieti, rivisitazione della struttura amministrativa della Asl Lanciano-Vasto-Chieti: sono questi gli argomenti trattati nel corso del recente incontro del Comitato ristretto dei sindaci della Asl 02 con l’assessore regionale alla Sanità, Nicoletta Verì.

Il comitato, presieduto dal sindaco di Chieti Umberto Di Primio, ha incontrato l’assessore alla presenza del direttore generale facente funzioni della Asl, Giulietta Capocasa. 

Nel suo intervento Di Primio ha posto l’accento sui temi che il comitato ritiene più stringenti quali la rifunzionalizzazione dei due ospedali di Chieti e Pescara, la realizzazione dei nuovi nosocomi di Lanciano e Vasto e il project financing dell’ospedale di Chieti. L'assessore Verì ha comunicato che è sua volontà "lavorare in tal senso perché si prosegua il percorso già avviato del Dea funzionale di II livello" riconoscendo "l’importanza della Cardiochirurgia del capoluogo teatino e di volersi occupare anche delle istanze provenienti da Lanciano e da Vasto per quanto riguarda i nuovi ospedali".

Tenendo presenti le aspettative di salute dei cittadini e le esigenze del territorio, l’assessore regionale ha anche annunciato "di voler procedere ad una riorganizzazione della struttura amministrativa della Asl 02, affiancando alle direzioni generali figure che siano di pronto e reale collegamento con il territorio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Confermata, infine, l’attenzione per gli ospedali di Ortona che dovrà essere potenziato sotto il profilo della Chirurgia, e delle strutture di Guardiagrele, Gissi, Casoli e di Atessa quale presidio di area disagiata. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasto e Chieti piangono la scomparsa del professor Domenico Rossi, morto a 50 anni per un malore

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • Estate 2020: in spiaggia con la mascherina, sotto l'ombrellone a 1 metro di distanza. Come si andrà al mare

  • Oggi sposi, nonostante il Coronavirus: Jessica e Francesco si sono sposati a Chieti in attesa dei loro gemellini

  • Coronavirus: nessun nuovo caso in provincia di Chieti, ma c'è una persona morta

  • Proprietà e benefici delle fave, da mangiare rigorosamente con “pane onde”

Torna su
ChietiToday è in caricamento