Rigopiano, Castaldi (M5S): "Al lavoro per fondi ai familiari delle vittime"

Il senatore vastese presenta un emendamento per far sì che 3 milioni di euro vengano messi a disposizione a favore dei familiari delle vittime e dei superstiti

Gianluca Castaldi

“Il 18 gennaio 2017, la tragedia di Rigopiano ci ha sconvolto tutti. Noi del MoVimento non l’abbiamo dimenticata e vogliamo dimostrarlo con un atto concreto: proporremo che 3 milioni di euro vengano messi a disposizione del Prefetto di Pescara, per elargizioni a favore dei familiari delle vittime e dei superstiti”. Così il senatore vastese del M5S Gianluca Castaldi annuncia la presentazione di un emendamento da far approvare con il decreto "Semplificazioni".

“In questi primi mesi di governo - ricorda Castaldi - il MoVimento 5 Stelle ha avuto una grande attenzione per l’Abruzzo, risolvendo problemi annosi come la messa in sicurezza dell’A24 e A25 o come la crisi lavorativa della Honeywell. Se il 10 febbraio gli abruzzesi daranno la loro fiducia al MoVimento anche per la guida della Regione, allora potremo fare ancora di più per l’Abruzzo, agendo in perfetta sintonia fra governo regionale e governo centrale” conclude.

Potrebbe interessarti

  • Come tenere lontani i piccioni da casa (e non solo)

  • Lido Punta Le Morge: l’unica spiaggia naturista in Abruzzo

  • Il bicarbonato fa dimagrire? Tutta la verità che devi conoscere

  • Il servizio raccolta rifiuti si ferma sulla strada principale, protestano i residenti di via Ortiz

I più letti della settimana

  • Francavilla, parabrezza lesionati dalla grandine: è polemica sulle multe

  • Scontro fra un'auto e una bisarca: muore l'automobilista

  • Investito in moto: muore dopo due giorni il dottor Buzzelli, primario del San Pio

  • Picchia la ex moglie nel parcheggio, il figlio piccolo chiede aiuto alla polizia: l'uomo viene arrestato

  • Muore in ospedale dopo due interventi chirurgici, la Procura apre un'inchiesta

  • Ortona, incidente stradale tra un'auto e uno scooter: ragazza in gravi condizioni

Torna su
ChietiToday è in caricamento