Presidio Teateservizi, Argenio e D'Arcangelo (M5S): "La crisi di oggi dipende solo dalla politica cittadina"

Per i due consiglieri comunali, presenti al presidio dei lavoratori, si sta verificando una situazione di stallo che rischia di compromettere la sopravvivenza della società partecipata

Solidarietà ai dipendenti della Teateservizi per la situazione di profonda incertezza in cui versano da anni è stata espressa anche dai consiglieri comunali del MoVimento 5 Stelle Ottavio Argenio e Manuela D'Arcangelo, presenti questa mattina alla manifestazione di protesta organizzata davanti alla sede del Comune.

"Il problema - osservano - non riguarda solo e semplicemente il ritardo nel pagamento degli stipendi: si sta verificando una situazione di stallo che a nostro avviso è preoccupante in quanto è in grado di compromettere la sopravvivenza stessa della società".

"Non si tratta di allarmismo come qualcuno potrebbe pensare o dire – prosegue Ottavio Argenio – dati alla mano, l'elevata spesa per il personale dovuta ai contratti di somministrazione ed a tempo determinato, unita alla decisione della Giunta di ridurre l'aggio sulle riscossioni, rendono altamente probabile la chiusura di Teateservizi che invece potrebbe essere scongiurata se socio unico e amministratore riuscissero a trovare una linea d'azione comune e condivisa volta alla stabilizzazione dei lavoratori precari ed alle assunzioni a tempo indeterminato. Solo in questo modo la minor spesa per il personale riuscirebbe a compensare, almeno in parte, la riduzione dell'aggio”.

VIDEO | IL SIT-IN DEI LAVORATORI

Per la consigliera Manuela D'Arcangelo è necessario che il Comune di Chieti cambi passo "per garantire alla sua partecipata di svolgere con efficacia ed efficienza i compiti ed i servizi che gli vengono attribuiti. Non è ammissibile - spiega - che a Teateservizi venga imposto l'onere di svolgere servizi che per tempi, termini e modalità di affidamento, comportano perdite dal punto di vista economico e finanziario come nel caso dello Stadio del nuoto o dei parcheggi a pagamento mentre si continua a chiederle più incisività dal punto di vista delle riscossioni”.

Per i due consiglieri pentastellati, dunque, l'attuale crisi di Teateservizi dipende solo dalla politica cittadina. "Se non si comprende in fretta - continua Argenio - che Teateservizi va messa nelle condizioni di poter operare al meglio, il Comune non riuscirà più a garantire nemmeno i servizi essenziali a causa della cronica carenza del personale comunale che a sua volta è diretta conseguenza della situazione economica e finanziaria”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al Comune di Ortona concorso pubblico per sette posti a tempo indeterminato

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • Casoli, il mezzo agricolo gli trancia la gamba: agricoltore muore dissanguato

  • Va a prendere il figlio a scuola e viene investito in pieno centro

  • Sequestro dei macchinari dopo l'incidente mortale sul lavoro, blocco forzato alla Sevel

  • Accoltellata nel cortile di casa a Francavilla: non ce l'ha fatta Aliona Oleinic

Torna su
ChietiToday è in caricamento