Usb: petizione contro l'accumulo di poltrone, 101 firme in una mattina

Grande successo per il "No Mastrapasqua day" la protesta del sindacato stamani davanti alla sede dell'Inps. Quasi tutti i 120 utenti dell'ente hanno sottoscritto la richiesta per una legge contro le troppe poltrone per un solo manager

Un momento della protesta dell'Usb

Grande successo per la raccolta di firme organizzata dall’Usb per presentare una petizione popolare contro l’accumulo di incarichi. Nel “No Mastrapasqua day” – dal nome del presidente dell’Inps – hanno firmato 101 utenti sui circa 120 che nel corso della mattinata si sono alternati agli sportelli di via Spezioli.

Pensionati, artigiani, lavoratori vogliono dire no a troppe poltrone per un solo manager. Per questo hanno sottoscritto la richiesta dell’Usb, che vuole promuovere una legge che vieti ai vertici di aziende e amministrazioni pubbliche di accumulare incarichi in società private, comprese quelle a partecipazione pubblica. E proprio il presidente dell’Inps è il simbolo più significativo dell’accumulo di incarichi: 25 tra aziende pubbliche e private. 

“Non possiamo che ritenerci soddisfatti del risultato – commenta Silvio Di Primio della Usb Pubblico impiego - che, tra l’altro, è perfettamente in linea con quelli ottenuti finora presso tutte le altre Sedi Inps dove si sono svolte le raccolte di firme. Evidente segno che gli utenti Inps, e quindi i cittadini tutti, non ne possono più di sopportare simili situazioni di privilegio e di scarsa trasparenza”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Covid-19, il laboratorio dell'Ud'A di Chieti pronto per eseguire i test: si parte con gli operatori sanitari

  • Se ne è andata la professoressa Lea Curti Pancella

  • Coronavirus: 116 nuovi casi in Abruzzo, 40 in provincia di Chieti

  • Coronavirus: in 406 hanno segnalato il rientro in Abruzzo

  • Coronavirus: dimesso dall'ospedale un paziente trattato con il farmaco sperimentale Tocilizumab

Torna su
ChietiToday è in caricamento