L’accusa del M5S: “L’amministrazione comunale incapace di partecipare ai bandi europei”

Marcozzi: "Mancano capacità progettuale e visione strategica della città". Pronta un'interrogazione per fare il punto sulla situazione

Lassismo e inerzia da parte dell’amministrazione Di Primio nei confronti dei progetti europei secondo il Movimento 5 Stelle. L’accusa prende spunto dal bando appena pubblicato da Regione Abruzzo per la “Promozione dell’eco-efficienza e riduzione di consumi di energia primaria negli edifici e strutture pubbliche”, un progetto che prevede il finanziamento di “interventi di ristrutturazione di singoli edifici o complessi di edifici, installazione di sistemi intelligenti di telecontrollo, regolazione, gestione, monitoraggio e ottimizzazione dei consumi energetici e delle emissioni inquinanti anche attraverso l’utilizzo di mix tecnologici”. 

“Si tratta di una delle tante occasioni a cui i Comuni, attraverso le dotazioni dei fondi europei, possono partecipare” commenta la consigliera regionale teatina Sara Marcozzi che si domanda se l’amministrazione intende partecipare al bando. “Un'amministrazione che appare troppo concentrata sulle improduttive guerre di campanile, mentre Chieti – dice - perde numerose opportunità di finanziamento. A quasi due anni dalle elezioni, riteniamo i risultati di questa Giunta davvero scarsi”.

“Siamo a quasi metà mandato – aggiungono i consiglieri comunali Argenio e D’Arcangelo  -e mentre in altri comuni vicini vengono istituiti uffici di euro-progettazione, a Chieti siamo fermi all’età della pietra e le maggiori responsabilità sono di un Sindaco padre-padrone che non ha ancora percepito l’importanza della condivisione delle responsabilità, che non ha minimamente pensato alla creazione di team di lavoro, soprattutto in tema di euro-progettazione”.

Il MoVimento nei prossimi giorni depositerà un’interrogazione per fare il punto sulla situazione. “Vogliamo conoscere il numero di progetti europei a cui il Comune di Chieti ha partecipato - spiegano Argenio e D’Arcangelo - è una partita troppo importante, forse l’unica su cui puntare davvero per implementare di risorse economiche un bilancio imbrigliato da passività. La capacità di progettazione è l’unica via percorribile per dare ossigeno ed immettere nuove risorse sul territorio, questa è l nostra proposta. Il sindaco, se tiene alla sua città, dovrà accoglierla, altrimenti vada a casa!”.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • La politica?!?! Che bella cosa....oggi a me domani a me.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rimborsi indebiti ai collaboratori del Museo universitario: Capasso pronto a risarcire l'Ateneo

  • Incidenti stradali

    Moto contro scooter sulla Adriatica: un ferito grave soccorso in eliambulanza

  • Cronaca

    Scuole a rischio: i 5 Stelle divulgano gli studi di vulnerabilità sismica

  • Cronaca

    Alla scuola di Via Pescara l'albero della pace proveniente da Nagasaki

I più letti della settimana

  • 11mila verbali in tre mesi, Giustizia Sociale chiede di rimuovere l'autovelox a Brecciarola

  • Risoluzione per la sicurezza della Fondovalle Alento, intanto il Giro d'Italia evita via Masci

  • Mobilitazione delle Province: "Chieti rischia il dissesto", servono fondi straordinari

  • Megalò 2, M5S chiede la sospensione dell'iter al Comitato Via

  • "Nostalgia dell'avvenire", a Chieti si commemora il 70° anniversario del MSI

  • Chiusura mercato Ortona, Di Nardo promette di attivarsi per la riapertura immediata

Torna su
ChietiToday è in caricamento